Il cantante e musicista inglese John Lennon, nato 82 anni anni fa, fu uno dei grandissimi del XX secolo

Frase del giorno

Alcune menti superiori non vengono riconosciute perché non vi sono standard con cui misurarle. (Joseph Joubert) 

Santi del giorno

San Dionigi (Vescovo e Martire), San Donnino di Fidenza (Martire).

Accadde oggi

  • 1963 crollo diga del Vajont. Appena dopo le 22 il guardiano della diga si allarmò: un pezzo del Monte Toc stava franando. Alle 22.45 un sordo boato scosse la valle: in pochi attimi un fiume di fango e detriti si abbatté sui paesi di Longarone, Erto e Casso, cancellandoli e trascinando corpi e cose per decine di metri. Furono 2.000 le vittime di quella che fu definita una tragedia annunciata, fatta di dati occultati, perizie lasciate nei cassetti, denunce di cittadini ignorate. La diga, costruita a fine anni ’50 dal colosso elettrico SADE, si rivelò un progetto folle fin dall’inizio: quel terreno era franoso da sempre e i contadini della valle lo sapevano. Il processo svelò omissioni e complicità tra impresa, funzionari pubblici e periti, tutti condannati a 21 anni di galera (uno si suicidò prima del verdetto). Alla tragedia furono dedicati due film, nel ’97 e nel ’01.

Nati famosi

  • John Lennon (1940-1980), Inghilterra, cantante e musicista. Nato a Liverpool, fondò a 16 anni i Quarrymen. Poi l’incontro con Paul McCartney diede inizio alla favola dei Beatles. Icona culturale senza tempo, simbolo pacifista nel mondo, scrisse una pagina fondamentale della musica come leader dei Beatles e come solista. Dopo lo scioglimento dei ‘Fab 4’ incise brani immortali come ‘Imagine’ (’71) e ‘Woman’ (’81). Fu assassinato l’8 dicembre ’80 da un fan, Mark David Chapman, che gli sparò davanti a casa sua, a New York. Nella vita privata Lennon conobbe Cynthia Powell al liceo e la sposò nel ’62: nacque Julian (’63). Poi divorziò nel ’69 e subito sposò l’artista giapponese Yoko Ono, di 7 anni più vecchia: dopo 3 aborti nacque Sean (’75).
  • Guillermo del Toro (1964), Messico, regista. Nato a Guadalajara, debuttò alla macchina da presa a 20 anni. Il genere ‘horror’ è quello più congeniale: da ‘Cronos’ (’93) al capolavoro ‘Il labirinto del fauno’ (’06) che vinse 3 Oscar. Nel suo cinema mescola poesia, inquietudine, bambini, mostri e insetti: ‘The Shape of Water – La forma dell’acqua’ (’17) vinse Leone d’oro a Venezia e ben 4 Oscar.
  • Caparezza (1973), Italia, cantautore. Nato a Molfetta (BA), Michele Salvemini cominciò da Castrocaro e Sanremo. Nel nuovo millennio la metamorfosi: fece crescere capelli e pizzetto e prese il nome d’arte ‘Caparezza’, cioè testa riccia in dialetto molfettese. Nel ’03 sfondò con ‘Verità supposte’ e i singoli ‘Fuori dal tunnel’, ‘Il secondo secondo me’ e ‘Vengo dalla Luna’. Partecipò alla ‘Notte della Taranta’ ’08 e 3 volte al Concerto del 1° Maggio, comparendo nel film ‘Che bella giornata’ di Zalone. Ad aprile ’14 lanciò ‘Museica’, anticipato da ‘Non me lo posso permettere’, poi ‘Prisoner 709′ (’17) ed ‘Exuvia’ (’21).

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.