L'attrice romana Anna Magnani, Oscar 1956, è considerata una delle più grandi interpreti femminili della storia del cinema

Frase del giorno

L’importante è non avere le grinze al cervello. Quelle in faccia, prima o poi, t’aspettano al varco. (Anna Magnani)

Santi del giorno

Sante Perpetua e Felicita (Martiri, Felicita protettrice partorienti), San Gaudioso di Brescia (Vescovo), Sant’Ardone di Aniano (Sacerdote), Sant’Eubulio (Martire), Santi Simeone Berneux, Giusto Ranfer de Bretenières, Ludovico Beaulieu e Pietro Enrico Dorie (Missionari, Martiri).

Accadde oggi

  • 1876 Bell brevettò il telefono. Era la ‘macchina parlante’ che con un cavo metteva in contatto 2 persone distanti tra loro. L’invenzione, destinata a cambiare per sempre la comunicazione umana, fu vissuta in Italia come uno ‘scippo’ ai danni di Meucci. Passò più di un secolo prima che venisse fatta giustizia, parziale, per una vicenda che danneggiò l’inventore italiano.

Nati famosi

  • Alessandro Manzoni (1785-1873), Italia, letterato. Nato a Milano da una relazione tra Giulia Beccaria e Giovanni Verri, fu riconosciuto dal marito di lei, Pietro Manzoni. Dopo il collegio andò a Parigi dalla madre, che viveva col compagno Carlo Imbonati. Tornato a Milano, sposò Enrichetta Blondel con rito calvinista, poi divenne cattolico (1810). Tra il 1812 ed il 1816 compose gli Inni Sacri e ‘Il conte di Carmagnola’, poi trovò l’ispirazione per ‘Fermo e Lucia’, romanzo storico che uscì come ‘I promessi sposi’. Ricordato anche per la tragedia ‘Adelchi’ e l’ode ‘Cinque Maggio’, fu nominato Senatore del Regno (1860).
  • Matilde Serao (1856-1927), Italia, scrittrice. Nata a Patrasso (Grecia), fu la prima donna italiana a fondare e dirigere un quotidiano, ‘Il Corriere di Roma’ (1885, col marito Edoardo Scarfoglio), esperienza ripetuta con ‘Il Mattino’ (1891) e ‘Il Giorno’ (1903, con Giuseppe Natale, sposato dopo la morte di Scarfoglio). Candidata 6 volte al Nobel, non vinse mai. Scrisse libri di narrativa (‘Il ventre di Napoli’, ‘La conquista di Roma’, ‘Vita e avventure di Riccardo Joanna’), morì a Napoli, colpita da infarto mentre scriveva.
  • Anna Magnani (1908-1973), Italia, attrice. Nata a Roma, figlia di padre calabrese che mai conobbe e di Marina Magnani, sarta di Fano che la abbandonò, crebbe con la nonna materna. E’ la più grande attrice italiana e una delle maggiori interpreti femminili del cinema: vinse l’Oscar ’56 per ‘La rosa tatuata’, prima attrice non di lingua inglese a riceverlo. Soprannominata ‘Nannarella’, vinse anche 2 David, 5 Nastri d’argento, 1 Globo d’oro, 1 Golden Globe, 1 BAFTA, 1 ‘Coppa Volpi’ a Venezia e 1 ‘Orso d’argento’ a Berlino.
  • Ivan Lendl (1960), Repubblica Ceca, ex-tennista e allenatore. Nato a Ostrava da genitori tennisti, naturalizzato Usa dal ’92, è tra i grandi della storia. N. 1 al mondo per 270 settimane, vinse 94 tornei, fra cui 8 ‘Slam’ (3 Parigi, 3 Us Open, 2 Australian) e la Coppa Davis ’80 con la nazionale. Ritirato nel ’94, con la moglie Samantha Frankel (’89) ha 5 figlie: Marika (’90), Isabelle e Caroline (’91), Daniela (’93) e Nikola (’98).

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.