L'attore americano Paul Newman, uno dei più affascinanti della storia del cinema, vinse 3 Oscar

Frase del giorno

Se non hai nemici, non hai carattere. (Paul Newman)

Santi del giorno

Santi Timoteo e Tito (Vescovi), Santa Paola Romana (Vedova), San Teogene di Ippona (Martire), Sant’Alberico di Citeaux (Abate).

Accadde oggi

  • 1956 Olimpiadi a Cortina d’Ampezzo. Le prime in Italia: arrivarono 821 atleti da 32 paesi, gareggiando in 24 competizioni di 4 sport (bob, hockey su ghiaccio, pattinaggio e sci). Due le novità importanti: il debutto ai Giochi invernali dell’URSS e la trasmissione TV. Primeggiarono i sovietici con 16 medaglie (7 ori) mentre il bottino azzurro si limitò al bob: 1 Oro e 2 Argenti. Nel 2026, esattamente 70 anni dopo, i Giochi Olimpici Invernali torneranno in Italia, a Cortina e Milano.

Nati famosi

  • Paul Newman (1925-2008), Usa, attore. Nato a Shaker Heights (Ohio), detto ‘gli occhi blu più famosi di Hollywood’, fu uno degli attori più affascinanti del cinema. Vinse 3 Oscar, 7 Golden Globe e 1 Emmy, oltre alla stella sulla Hollywood Walk of Fame.
    Con Ennio Morricone, Henry Fonda e Laurence Olivier detiene il singolare primato di aver ricevuto l’Oscar alla carriera prima di quello come vincitore tra i candidati.
  • Eddie Van Halen (1955-2020), Olanda, musicista. Nato ad Amsterdam come Edward Lodewijk van Halen, prese confidenza con la chitarra da adolescente, poi col fratello Alex lasciò l’Olanda per gli USA, dove fondò i ‘Van Halen’. Con il successo della band emerse la sua innovativa tecnica di chitarrista, in particolare il ‘tapping’ (suonare la chitarra con entrambe le mani). Morì per un tumore alla gola, scoperto nel 2000 e poi estesosi fino al cervello.
  • Gian Piero Gasperini (1958), Italia, ex-giocatore e allenatore di calcio. Nato a Grugliasco (TO), giocò centrocampista in serie A, B e C (524-49). Le 715 panchine, invece, sono divise fra Crotone, Genoa, Inter, Palermo e Atalanta. Vittorie: da giocatore 1 scudetto, 1 Coppa Uefa (Juve), 1 campionato di B (Pescara) e 1 di C2 (Vis Pesaro); da allenatore il Torneo di Viareggio ’03 (Juve).
  • José Mourinho (1963) Portogallo, allenatore di calcio. Nato a Sétubal, José Mário dos Santos Mourinho Félix smise di giocare a 24 anni e si dedicò alla panchina. Guidò Benfica, Leiria, Porto, Chelsea, Inter, Real, ManUnited, Tottenham, Roma: ad oggi sono 1026 panchine. Vittorie: 8 scudetti, 14 Coppe Nazionali, 2 Champions (Porto, Inter) e 2 Europa League (Porto, Manchester). In tutto 25 ‘tituli’, come li chiama lui, compreso il Triplete con l’Inter ’09-’10, più 33 premi individuali. Parla 6 lingue.
  • Alessandra Sensini (1970), Italia, ex-velista. Nata a Grosseto, specializzata nel windsurf, alle Olimpiadi vinse 1 Oro, 1 Argento e 2 Bronzi, che vanno sommati a 4 Ori e 3 Argenti Mondiali più 5 Ori, 3 Argenti e 1 Bronzo Europei. Ritirata nel 2014, diventò d.t. della Nazionale giovanile di Vela ed è stata vicepresidente del CONI.

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.