Frase del giorno

Bisogna lavorare di più sui singoli e meno su tattica e schemi. Oggi molti giocatori sono polli da allevamento e questo non è un bene per il calcio. (Massimiliano Allegri) 

Santi del giorno

Santa Chiara d’Assisi (Vergine, protettrice di TV, ricamatrici, lavandaie, doratori, stiratrici, ciechi), Santa Susanna (Martire), San Rufino d’Assisi (Vescovo e Martire), San Gaugerico di Cambrai (Vescovo), Sant’Eliano di Filadelfia (Martire), Santa Degna (Venerata a Todi), Santa Filomena di Roma (Principessa, Vergine e Martire).

Accadde oggi

  • 1934 aprì la prigione di Alcatraz. L’isola della baia di San Francisco fu chiamata così dagli spagnoli per la presenza di sule (uccelli che in spagnolo si chiamano ‘alcatraz’). Dall’800 fortezza e prigione militare, nel ’34 divenne carcere di massima sicurezza e l’11 agosto sbarcarono i primi 137 ‘inquilini’. I tentativi di fuga finirono tutti male, tranne quello di giugno ’62, quando Frank Morris e i fratelli Anglin crearono un varco nel muro della cella, scavando per mesi con un cucchiaio, e attraverso il condotto dell’aria raggiunsero la spiaggia, salpando con una zattera. L’episodio ispirò il film ‘Fuga da Alcatraz’ (’79). Gli alti costi spinsero poi il Governo Usa (’63) a chiudere la prigione.
  • 2008 la Vezzali nella storia. A Pechino ’08 la schermitrice Valentina Vezzali vinse il 3° Oro Olimpico consecutivo nel fioretto individuale, dopo quelli ’00 e ’04. In tutto la jesina collezionò, fra individuale e a squadre, 6 ori, 1 argento e 2 bronzi Olimpici.

Nati famosi

  • Giuseppe Di Vittorio (1892-1957), Italia, sindacalista. Nato a Cerignola (FG), bracciante autodidatta, sposò il sindacato a 21 anni. Perseguitato dal fascismo, fuggì in Francia dove organizzò la Resistenza. Con Grandi e Canevari firmò il Patto di Roma (9 giugno ’44), dando vita alla ‘Confederazione Generale Italiana del Lavoro’ (CGIL), di cui fu Segretario Generale. Eletto nel ’46 all’Assemblea Costituente (lista PCI), partecipò alla stesura della Costituzione entrata in vigore il 1° gennaio ’48.
  • Hulk Hogan (1953), Usa, lottatore. Nato ad Augusta (Georgia) come Terrence Eugene Bollea da genitori di origini italiane, a 21 anni mollò baseball e musica rock per darsi alla lotta. Fisico possente (195 cm, 138 kg), chioma e baffi da vichingo, atteggiamento istrionico, ‘The incredible Hulk Hogan’ fu assoluto protagonista dei ring ‘televisivi’ del wrestling anni ’80 e ’90, tra i più osannati di sempre.
  • Massimiliano Allegri (1967), Italia, ex-calciatore e allenatore. Nato a Livorno, fu centrocampista di Cuoiopelli, Livorno, Pisa, Pavia, Pescara, Cagliari, Perugia, Padova, Napoli, Pistoiese, Aglianese (386-60). Preso dalla Valenzana nel ’03, presentato al raduno, smise di giocare perché richiamato dall’Aglianese ad allenare in C. Proseguì sulle panchine di Spal, Grosseto, Udinese, Lecco, Sassuolo, Cagliari, Milan, Juventus. Da giocatore vinse Coppa di C e campionato di D, da allenatore 6 scudetti (1 Milan, 5 Juve), 4 Coppe Italia (Juve), 3 Supercoppe (1 Milan, 2 Juve), 1 campionato e 1 Supercoppa di C1 (Sassuolo). Perse 2 finali di Champions nel ’15 e nel ’17. Lasciò la Juve nel ’19, ma fu pagato fino a fine contratto (30 giugno ’20). Dopo l’anno sabbatico, è tornato ai bianconeri nel ’21-’22.

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.