Coppa Italia: grigi fuori ai rigori 9-8, Pop ne para due poi ne sbaglia uno

0
626

L’Alessandria esce a testa alta nel 2° turno di Coppa Italia di serie C: fuori ai calci di rigore contro la capolista del campionato Pro Vercelli. E’ stata una lunga battaglia che la squadra di D’Agostino aveva quasi chiuso con un’impresa, poi il solito ‘golletto subìto’ nei minuti finali (88′) ha portato la gara ai supplementari e poi ai tiri dal dischetto.
Fra le note positive le prestazioni del nigeriano Akammadu, autore di un bellissimo gol al volo per il vantaggio mandrogno e uscito per crampi, e del portiere di riserva Pop, che ha sciorinato una prova splendida, parando un rigore nel primo tempo e il 5° della serie finale e costringendo i bianchi alla prosecuzione ad oltranza. Poi al 17° tiro dagli 11 metri ha sbagliato, facendosi parare il tiro dal collega Moschin, che aveva segnato poco prima, e subendo il gol decisivo dal giovane Colombo. Ma fare gol non è il suo mestiere, che invece è non prenderli. E in questo è stato bravissimo, rintuzzando tutti gli attacchi di una squadra più forte, che ha costruito più dell’Alessandria prendendo tre pali contro uno e meritando nel complesso la qualificazione.
Fra le note negative i troppi falli commessi (5 ‘gialli’) e la troppa passività nei minuti finali, anche se va detto che nell’azione del pareggio la Pro Vercelli è stata fortunata.

LA PARTITAPro Vercelli col 4-2-3-1, Alessandria disposta 3-5-2, entrambe con qualche giocatore che di solito non gioca. La partita la fanno i bianchi, i grigi difendono e cercano di ripartire. Al 12′ palo di Gerbi dopo una bella giravolta in area; al 20′ Gerbi viene messo giù in area da Checchin e Leonardo Gatto va sul dischetto, ma Pop ferma il suo tiro; al 35′ si vede l’Alessandria con un tocco di Rocco per Chiarello che tira dal limite, facile parata di Moschin; al 59′ Prestìa pasticcia, il Gatto ‘bianco’ se ne va e spara, traversa; gli ospiti reagiscono e al 62′ Badan mette in mezzo per il Gatto ‘grigio’ che calcia sporco e trova il palo. Niente gol e solo pali per i gatti in campo.
Allora i grigi prendono coraggio e al 65′ passano: cross da destra di Sartore, a centro area Akammadu si coordina e gira al volo di destro nell’angolo opposto. Gol bellissimo. La Pro Vercelli alza il baricentro e schiaccia i grigi in area. Al 67′ Pop nega il pareggio ai bianchi con una bella parata in tuffo sulla destra per deviare una zuccata di Foglia. Sale il numero di falli dei giocatori alessandrini, che faticano a contenere gli avversari ma sono a un passo dall’impresa. All’88′ però arriva l’1-1: dopo una punizione in zona 2° palo Berra colpisce di testa, la palla carambola sulla testa di un difensore e supera Pop. Supplementari. Squadre un po’ stanche, ma cercano di vincere: l’unica occasione degna di nota, però, è la punizione di Comi al 97′ che centra la traversa con Pop fermo a centro porta: brivido ma niente gol.

RIGORIDe Luca gol – Comi gol; Sartore gol – Grillo gol; Prestìa gol – Mal gol; Rocco alto – Berra gol; Bellazzini gol – Iezzi parato; Gazzi gol – Bellemo gol; Sbampato gol – Crescenzi gol; Badan gol – Moschin gol; Pop parato – Colombo gol. 

Print Friendly, PDF & Email