Aria pulita con i platani

0
826

Con ogni albero di questa specie si risparmiano ben 134 euro all’anno in energia elettrica

Assorbe sia CO2 che inquinanti ed è adattabile e robusto

Secondo quando riportato da Gregory McPherson, un ricercatore forestale californiano, esiste un software denominato “i-Tree” che permette di calcolare concretamente gli effetti benefici prodotti dal verde urbano: l’anidride carbonica assorbita da ogni albero, lo smog catturato, l’ombra che indirettamente può contribuire a limitare l’uso dell’aria condizionata, ecc.
In questa particolare classifica, al primo posto si piazza il platano, che, sempre secondo i calcoli del ricercatore californiano, garantirebbe un risparmio annuale di circa 134 € annuali, davanti al bagolaro (130 €).
Proprio questi due tipi di albero rappesenterebbero in Italia, come ha ricordato Francesco Ferrini, docente di Arboricoltura all’Università di Firenze, se non proprio un albero perfetto e adatto per tutti i nostri bisogni, perlomeno “una buona mediazione”, visto che entrambi “assorbono sia CO2 che inquinanti e sono adattabili e robusti”.
Un risultato non da poco, visto che altri recenti studi realizzati in America hanno dimostrato che la funzione filtrante che queste piante possiedono non solo consente di abbassare il livello delle polveri sottili, ma agisce addirittura nell’assorbimento del rumore del traffico.

 

Gianmaria Zanier

Print Friendly, PDF & Email