ALESSANDRIA: Bagarre in consiglio comunale con loccupazione dellaula consiliare da parte dei precari

0
252

Ieri sera i 28 lavoratori precari degli asili nido e materne assieme ad attivisti dell’Unione Sindacale di Base (USB) hanno occupato simbolicamente l’aula del Consiglio comunale di Alessandria per protestare contro la decisione assunta dal Comune che ha deciso di non rinnovare più a queste persone il contratto di lavoro . La simbolica occupazione è stata effettuata per chiedere al consiglio di discutere la mozione presentata nei giorni precedenti e che avrebbe consentito di trovare una soluzione per il futuro lavorativo dei 28 dipendenti ai quali da oggi; scade il contratto di lavoro. Come noto; infatti; il Consiglio comunale di Alessandria; rispetto ad altri Comuni della provincia; presenta sempre un ordine del giorno molto folto; ma gli argomenti in discussione vengono decisi pochi minuti prima dalla riunione dei capigruppo dei partiti; per cui; fino a quando non inizia il consiglio; nessuno è a conoscenza degli argomenti in discussione. I precari e i rappresentanti USB hanno deciso di abbandonare l’aula e lasciare il posto ai politici solo a fronte di rassicurazioni e impegni da parte di maggioranza e opposizione che in apertura del consiglio comunale avrebbero affrontato l’esigenza rappresentata. “Dopo un acceso dibattito; dove si è potuto capire che c’è la volontà politica bipartisan di risolvere la situazione; hanno convenuto di votare la mozione al prossimo consiglio comunale “Questo spiraglio di luce; frutto della lotta dei precari e attivisti USB – dice Giovanni Maccarino dell’USB – è un segnale positivo anche per tutti gli altri lavoratori; precari e non; anche di altri settori del pubblico impiego e del privato.” L’argomento più importate della seduta del consiglio è stata la presentazione del bilancio di previsione di cui tratteremo in altro articolo.

Print Friendly, PDF & Email