La Juventus Next Gen ha ritrovato la vittoria casalinga, 43 giorni dopo il 2-0 al Trento, superando 3-0 la Pro Sesto che aveva alcune assenze importanti. A firmare il 2° successo in campionato, sotto gli occhi del tecnico del Frosinone Fabio Grosso, sono stati Besaggio, Pecorino e Cudrig, tutti al 2° gol stagionale.

Ma per questa prestazione e l’equilibrio della squadra è stato determinante il recupero della coppia centrale Riccio-Poli, con quest’ultimo importantissimo, dall’alto dei suoi 33 anni, per l’ordine difensivo e la partenza dell’azione, oltre che per la tranquillità dei compagni. E nel determinare il risultato hanno avuto meriti anche l’attaccante Rafia, ispiratissimo, e il portiere Garofani, bravo al quarto d’ora della ripresa con due parate consecutive che hanno impedito ai lombardi di riaprire la gara.

Insomma una bella prestazione collettiva che ha fatto esultare i soliti dirigenti in tribuna (Pessotto, Storari) bersagli con Grosso dei selfie di qualche tifoso nell’intervallo.

I GOL

  • 40′ – Rafia ispira Zuelli che pesca Besaggio davanti al portiere: destro incrociato e 1-0.
  • 43′Rafia dai 20 metri trova con il contagiri Pecorino sul 2° palo: tocco facile e 2-0.
  • 75′ – grande azione Juve con tocchi di prima, Pecorino assiste Cudrig davanti alla porta, 3-0.

I PROSSIMI TURNI 

Si chiude il periodo di fuoco della Juventus NG (8 gare in 28 giorni) con la sfida esterna sul campo del Lecco (mercoledì ore 18) e quella interna contro la Triestina (domenica 14.30).

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x