Altri due acquisti, Alessandria quasi fatta

0
978

Prende sempre più corpo la nuova Alessandria 2014-2015, che ha un volto un po’ mundial e non proprio giovanissimo, anche se le ultime due pedine arrivate, su sei totali, abbassano un po’ la media. Sono entrambi difensori: Leonardo Terigi (23 anni, contratto triennale), 4-0 in B, 63-2 in Prima Divisione, è un centrale, mancino, che arriva a titolo definitivo dal Crotone, nell’ultima stagione al Grosseto (26-2); Giuseppe Nicolao (20 anni appena compiuti, accordo annuale), 1-0 in B, 13-0 in PD, è un esterno sinistro, mancino, in prestito dalla Primavera del Napoli, ex Viareggio e Lanciano, con 13 presenze in azzurro tra U17 e U19. Gli altri quattro nuovi acquisti sono il nigeriano Kenneth Obodo (29 anni, 1 anno di contratto), 30-0 in serie B, centrocampista, mancino, a Grosseto negli ultimi 2 anni; il brasiliano Adriano Mezavilla Sartorio (31 anni, contratto biennale), 145-8 in B, centrocampista centrale, destro, alla Juve Stabia negli ultimi 4 anni; l’uruguayano Cristian Sosa De Luca (29 anni, accordo biennale), detto ‘el Chino’ come il suo connazionale Recoba, 82-5 in B, difensore, destro, dal Venezia, ex Cittadella; il grossetano Michele Marconi (25 anni, accordo biennale), 4-1 in A, 5-0 in B, 10 gol in maglia grigia nell’ultima stagione (30 presenze), attaccante, ambidestro, ex Venezia, arriva a titolo definitivo come gli altri tre. Dunque un’Alessandria che punta su giocatori di proprietà con qualità, esperienza e stazza fisica, e un po’ anche sulla gioventù di valore. Attenzione alla ‘bomba’ amichevole: il 5 agosto, alle ore 17 a Bardonecchia, i grigi incontrano l’Eintracht Francoforte, storica squadra tedesca, 13ma nell’ultima Bundesliga, che vanta 1 scudetto, 4 Coppe di Germania, 1 Coppa Uefa e 1 finale di Coppa Campioni. Ambizioni sconfinate per LDM e il suo staff. Chissà se gli daranno lo stadio in gestione?

 

Print Friendly, PDF & Email