20 C
Alessandria
domenica, Settembre 26, 2021

Oggi il recupero con l’Arzachena,
vincendo l’Alessandria torna quinta

Inizia un terribile mese di aprile: in 25 giorni (dal 3 al 28, ndr) l’Alessandria giocherà sette partite, 5 di campionato più le 2 finali di Coppa Italia, decisive per la stagione. Oltre a giocarsi un trofeo, che tutti vogliono portarsi a casa, la squadra di Marcolini potrà migliorare la posizione in classifica, che determinerà la griglia playoff. Ed è certo che alzando la coppa ci sarebbe la garanzia di un ‘terzo posto’ che farebbe saltare i primi due turni. Ma fin da oggi con l’Arzachena, e come sempre, l’obiettivo è uno solo: la vittoria.

ARZACHENATredicesima in classifica a quota 36, a -3 dall’11° posto che chiude la zona playoff, visto che la presenza in finale di Coppa di due squadre del girone A aggiunge una posizione per gli spareggi. Lo ‘score’ dice 10 v.-6 p.-14 s., con 43 gol fatti e 42 presi.
Sono solo 2 i punti conquistati nelle ultime quattro partite, con 2 pareggi casalinghi consecutivi per 1-1 (contro Cuneo e Prato, ndr) arrivati dopo 2 sconfitte. L’Arzachena non vince dal 25 febbraio (1-0 sul Gavorrano) ma in trasferta l’ultimo successo risale al 28 gennaio (2-0 a Pontedera). L’allenatore è il 58enne Mauro Giorico, detto ‘il comandante’, colui che l’anno scorso ha portato per la prima volta l’Arzachena tra i ‘pro’. Il modulo è il 4-4-2 con il centrocampo ‘a rombo’, che prevede l’utilizzo del trequartista, Alessio Curcio, autore fin qui di 12 reti e di una stagione per lui fantastica. Occhio anche al ‘gigante’ Michele Vano (m. 1,91), che ha fatto 7 gol. Due assenze pesanti per Giorico: mancheranno due difensori centrali, Piroli e Peana, entrambi squalificati.

PRECEDENTI – Non c’è storia passata fra le due squadre. L’unico precedente è la gara di andata, giocata il 15 ottobre e finita 0-0.

ALESSANDRIAVincendo oggi i grigi tornerebbero al quinto posto, perché la Carrarese non gioca. Mancheranno Cazzola e Celjak, recupera Blanchard. Marcolini ha chiaramente specificato che continuerà con il turn-over dei giocatori, in modo da poter gestire al meglio le forze per un finale di stagione in cui non c’è il tempo di allenarsi.
Contro l’Arzachena il 4-3-3 iniziale potrebbe essere così: Vannucchi; Sciacca, Piccolo, Giosa, Fissore; Nicco, Gazzi, Gatto; Sestu, Marconi, Fischnaller.

ARBITRO – Per Alessandria-Arzachena di oggi, ore 14.30, allo stadio “Moccagatta”, è stato scelto l’arbitro Mario Cascone di Nocera Inferiore, coadiuvato dagli assistenti Nicola Nevio Spiniello di Avellino e Andrea Zaninetti di Voghera. Il sig. Cascone è al primo anno in serie C e per lui è l’esordio con entrambe le formazioni.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli