L’Alessandria vince il derby a Cuneo
e continua la striscia positiva.
Terza vittoria di fila in campionato

0
983

Terza vittoria consecutiva per l’Alessandria di Marcolini, ‘il normalizzatore’.
La quinta, sempre di fila, se si considera anche la Coppa, con i successi su Piacenza e Albinoleffe. E per Michele Marcolini fa 5 vittorie in 6 partite. Un bel bottino.
A fine girone di andata la classifica è migliorata, anche se bisogna guardarla bene: i punti sono 21, come Arzachena, Pontedera e Pro Piacenza, ma per effetto della classifica avulsa sarebbero gli emiliani a giocare i playout.
Le note positive, però, sono altre: l’Alessandria ha agganciato due squadre, ha aumentato il distacco sulla terzultima, ha ridotto quello dalla zona playoff, ora a soli 3 punti, ha segnato almeno due gol a partita per la sesta volta consecutiva. E i giocatori sembrano aumentare gradualmente le loro sicurezze. Non è un bilancio esaltante, soprattutto considerando i ‘costi esorbitanti’ di questa stagione, però va meglio.
La convalescenza dei grigi procede bene.

LA PARTITA – Campo mal ridotto, quello del ‘Paschiero’, con tanta neve accumulata sui bordi. Ma la neve è pittoresca, le condizioni del terreno invece condizionano il gioco.
Poco male: il Cuneo di fioretto non gioca, l’Alessandria nemmeno. Partita nel complesso bruttina, coi padroni di casa, mai vincitori nel loro stadio, che cominciano veementi, ma pian piano i grigi prendono le misure. Al 19′ Vannucchi alza una testata di Zamparo, poi arriva il vantaggio grigio: è il 24′, Fischnaller crossa da sinistra e il portiere Stancampiano (strano nome) esce in presa alta. Atterrando perde palla e scivola, Nicco è lì e segna. Regalo del Cuneo. Alla mezzora il portiere biancorosso si riscatta negando il raddoppio a Marconi, quindi il Cuneo sfiora il pari al 45′ con un inserimento di Zamparo, che mette fuori. Nella ripresa subito il raddoppio mandrogno: al 46′ Russini, entrato nel finale del 1° tempo per l’infortunato Fischnaller, ruba palla a centrocampo e vola verso la porta, tira dal limite e segna, ma l’intervento di Stancampiano non è granché.
Sul 2-0 l’Alessandria controlla e non rischia più nulla, portando a casa 3 punti preziosi.

GIRONE DI RITORNO – Comincia sabato, al ‘Moccagatta’ con il Pontedera (ore 14.30), prima di un mese di sosta per l’Alessandria, che tornerà a giocare il 21 gennaio, ancora in casa con il Pro Piacenza. Nel frattempo si aprirà il mercato, che riserverà sorprese.

Print Friendly, PDF & Email