Brevi di cronaca

0
278
  Alessandria: Anziana malmenata e rapinata in Parrocchia. Arrestata l’aggressore.

Ieri mattina i Carabinieri della Stazione di Alessandria Cristo hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di rapina, G. M., 48enne di origini siciliane ma da tempo residente nel capoluogo alessandrino, pluripregiudicata.

Verso le 11.30, accorsi nel cortile della Parrocchia di San Giovanni Evangelista, dove alcuni fedeli avevano  segnalato un’aggressione ai danni di un’anziana, i militari appuravano che in realtà la vittima, una 70enne di nazionalità moldava, era stata aggredita con calci e pugni da un’altra donna, che dopo averla scaraventata a terra, le aveva rubato dalla borsa tutti i soldi, poco più di 180,00 euro, dandosi poi alla fuga.

Ricevuta la descrizione dalla stessa vittima e da alcuni testimoni che avevano assistito alla violenza, i Carabinieri si ponevano subito alla ricerca della malvivente, che veniva individuata, poco dopo, nelle vicinanza della Chiesa.

Riconosciuta dagli operanti, bloccata e perquisita, veniva trovata in possesso del denaro rapinato poco prima, subito riconsegnato alla legittima proprietaria.

La 48enne, caricata a fatica sull’auto di servizio, veniva dapprima accompagnata presso la Caserma

“Spadaccino” dove, al termine degli accertamenti del caso e delle conseguenti formalità di rito, veniva dichiarata in arresto e successivamente condotta nel carcere di Vercelli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Alessandria: topo di appartamento, sorpreso dal proprietario, lo aggredisce ma la vittima riesce ad immobilizzarlo sino all’arrivo dei Carabinieri. Arrestato.

Nel corso della notte i Carabinieri della Stazione di Spinetta Marengo, intervenuti in via Piacenza della Fraz. San Giuliano Vecchio, hanno tratto in arresto E.K., 31enne di nazionalità albanese, già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo dovrà rispondere del reato di rapina impropria in quanto, introdottosi unitamente ad un complice all’interno di una villetta, sorpreso dal proprietario, a differenza del correo che si dava alla fuga, ingaggiava una violenta colluttazione con la vittima, che, tuttavia, con l’aiuto del figlio, richiamato dalle grida del padre, riusciva ad avere la meglio sul malvivente, bloccandolo a terra sino all’arrivo dei Carabinieri.

All’arrivo dei militari, il 31enne albanese veniva tratto in arresto. Trasportato presso l’Ospedale di Alessandria a seguito dei traumi riportati nel corso della colluttazione con il proprietario di casa, si trova tuttora colà piantonato per gli accertamenti diagnostici del caso, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

Print Friendly, PDF & Email