6 C
Alessandria
venerdì, Gennaio 21, 2022

Soffre di un raro disturbo. Autorizzata a masturbarsi sul luogo di lavoro

MILANO- Dopo una lunga battaglia legale durata oltre due anni il tribunale del lavoro di Vila Velha; nello stato dell’Esprito Santo;Brasile; ha riconosciuto a Ana Catarina Silvares Bezerra; contabile trentaseienne e madre di tre figli; di essere affetta da un raro disturbo sessuale che la obbliga a ricercare l’orgasmo ripetute volte durante la giornata. Per questo la Corte ha stabilito che la brasiliana ha diritto; ogni due ore; a una pausa di 15 minuti e durante il break pu guardare materiale pornografico utilizzando il computer aziendale .DISTURBO SESSUALE – La notizia diffusa dal quotidiano carioca North Regiao stata ripresa da diversi siti web internazionali. Al giornale sudamericano la donna ha raccontato che arrivata a masturbarsi anche 47 volte al giorno: A un certo punto ho cominciato a sospettare che qualcosa non andava e che tutto ci non fosse normale – ha dichiarato la trentaseienne – Allora ho deciso di chiedere aiuto. Secondo il Journal of Sexual Medicine la malattia di cui soffre la brasiliana si chiama sindrome di eccitazione genitale persistente. Le cause di questo disturbo non sono state individuate e non esiste neppure una cura che riesca a frenare leccitazione. Uno studio pubblicato dalla stessa rivista scientifica nel 2007 dimostra che se l’eccitazione genitale non soddisfatta; il paziente soggetto a forti crisi depressive e a continui stati d’ansia. Tuttavia grazie a cocktail di tranquillanti la trentaseienne brasiliana riuscita a limitare i danni e a contenere il suo stato dansia: adesso riesce a masturbarsi solo una ventina di volte al giorno contro le quaranta del passato

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x