14.5 C
Alessandria
venerdì, Ottobre 22, 2021

Rifiuti: ritorno al passato

LC Crescere insieme; lista civica di cui è coordinatore Vincenzo Costantino; ha inviato una propria comunicazione sulla questione “rifiuti”. Eccone il testo: Alcuni giorni orsono i giornali locali riportavano le dichiarazioni del direttore dell’Amiu che; annunciava convintamente il ritorno dei cassonetti sulla strada eliminando così la raccolta domiciliare più conosciuta come “porta a porta”. Siamoconvinti che questa scelta sia profondamente sbagliata e rappresenta un pensiero politico che va contro le leggi nazionali ed europee che prevedono nel 2012 il raggiungimento del 65% nella raccolta differenziata. Si continuano a commettere degli errori nel settore dei rifiuti e la conseguenza è quella che a pagare per tutto questo siano solo i cittadini che in questi anni hanno dimostrato di apprezzare questo tipo raccolta anche se va anche detto che sarebbe stato utile; dove era necessario; intervenie a migliorare ed eventualmente attuare degli accorgimenti per rendere il servizio ancora più gradevole e non stravolgere le consolidate abitudini della gente. Invece cosa si fa si smantella tutto; si spendono milioni di euro per l’acquisto di nuovi cassonetti e tutto questo senza nessun coinvolgimento del cittadino costretto a subire le scelte politiche dell’Amministrazione Fabbio. Come è dimostrato i contenitori sulle strade; oltre ad occupare uno spazio non consentono una buona qualità nella raccolta come pure un controllo accurato del rifiuto; inoltre ci saranno ripercussioni sui parcheggi in particolare in quelle zone che presentano anche attività commerciali. Pensiamo al cristo in corso Acqui dove esiste anche una zona 30!!!! Poveri commercianti … Non sarebbe stato più utile ascoltare i cittadini su scelte così importanti? Inoltre eliminare in tutti i quartieri; fatta eccezione del centro cittadino; la raccolta domiciliare che ha registrato in due sondaggi; mai pubblicizzati; un buon gradimento di tale servizio da parte dei cittadini avrà conseguenze sul piano occupazionale (a rischio 50 posti di lavoro!). Tutto questo cambiamento in alcune zone della città è già avvenuto e le lamentele non si sono fatte attendere; dal prossimo autunno anche gli altri quartieri in base alle direttive dell’amministrazione Comunale dovranno cambiare il proprio sistema di raccolta rifiuti; quello che chiediamo è di ripensare a di rivedere le scelte intraprese. Noi come movimento civico lanceremo una raccolta firme già in occasione della Notte Bianca al Quartiere Cristo per cercare di far ragionare questa amministrazione anche perché siamo convinti che la strada che si è intrapresa risulta essere la meno appropriata; pensiamo che dietro tutto questo cambiamento ci siano interessi diversi per favorire il buiseness dei rifiuti per qualcuno. Chissà se abbiamo visto bene!!!

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x