“Puliamo il mondo”…anche ad Alessandria

0
927

“Puliamo il Mondo” è la versione italiana di “Clean up the World”, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.
Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente” che organizzano l’iniziativa a livello locale, in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine.
Il Comune di Alessandria, come già accaduto negli scorsi anni, partecipa convintamente al progetto compartecipando a iniziative che coinvolgono in particolare le scuole.
Si tratta di eventi di sensibilizzazione ed educazione ambientale mirati principalmente a fornire agli alunni delle scuole primarie le informazioni fondamentali riguardanti la raccolta e il trattamento dei rifiuti urbani.
Il tutto, attraverso l’utilizzo di un approccio metodologico che unisce efficacemente il livello teorico-didattico con quello più pratico-operativo.
Il Dirigente scolastico vicario, Carlo Vergagni, e il Presidente del Comitato dei Genitori della Scuola Primaria e Secondaria di I grado “A. Caretta” di Spinetta Marengo (in via del Ferraio), Gianni Porzio, hanno accolto positivamente la sollecitazione affinché si potesse svolgere proprio in questa scuola del Sobborgo alessandrino l’evento principale, per il territorio comunale di Alessandria, dell’edizione italiana 2015 del progetto “Clean up the World”.
Pertanto, nel pomeriggio di venerdì 20 novembre, dalle ore 14.00 alle ore 16.00, una trentina di alunni che usufruiscono del Servizio Extra-Scuola si cimenteranno in un’esperienza speciale di raccolta differenziata.
Lo faranno accompagnati dall’assessore comunale all’Ambiente, Claudio Lombardi, e da Giampiero Godio, di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, che spiegheranno agli scolari anche i “fondamentali” relativi alla cultura della raccolta e utilizzo del rifiuto, inteso come preziosa risorsa da riciclare e riutilizzare.
In seguito, gli alunni — con cappellini e grembiuli recanti il logo di Legambiente e armati di scope palette e guanti — passeranno “dalle parole ai fatti”. Lo faranno, grazie anche al coinvolgimento degli operatori del Servizio Extra-Scuola che vigileranno per la buona riuscita dell’evento, con una particolare esercitazione di raccolta differenziata e pulizia di un cortile interno alla scuola stessa, già utilizzato dai bambini per attività ludiche.
L’iniziativa si avvale anche della collaborazione di AMAG Ambiente (che ha fornito i sacchi per il recupero dei rifiuti) e della Cooperativa “Semi di Senape” di Alessandria.

Print Friendly, PDF & Email