Inaugurati oggi i nuovi accessi alla stazione di Acqui Terme

0
937
Lucchini taglia il nastro dei nuovi accessi, dietro l'ex Sindaco Bertero ideatore del progetto assieme a RFI

Aperti oggi i nuovi accessi alla stazione di Acqui Terme. L’entrata al fabbricato di stazione sarà ora possibile utilizzando i due nuovi percorsi realizzati prolungando il primo ed il quarto marciapiede verso il passaggio a livello di via Chiabrera. Entrambi sono protetti e recintati così da renderli separati dalla zona di circolazione dei treni. Per la loro costruzione sono stati eseguiti rilevanti interventi di modifica dei binari tronchi, oltre alle opere di demolizione e di spostamento dei sottoservizi.

Realizzati in accordo con il Comune (in particolare della precedente amministrazione) e le Forze dell’Ordine, si sono resi necessari per garantire maggior sicurezza di accesso alla stazione impedendo l’attraversamento dei binari. La Convenzione per la “gestione degli accessi” sottoscritta con il Comune, prevede che i percorsi siano dotati di due cancelli di ingresso (lato marciapiede e lato via Chiabrera). Nelle ore notturne, durante lo stop della circolazione ferroviaria, saranno chiusi. L’attività di chiusura sarà svolta in collaborazione con il Comune di Acqui Terme.

Con questo intervento si rende l’accesso dal passaggio livello completamente sicuro e “omologato” visto che prima l’accesso era vietato. Ovviamente nessuno rispettava il divieto con tanto sanzioni applicate da parte della pubblica autorità quando presente. Rinnovato anche l’impianto di illuminazione del piazzale ferroviario lato via Chiabrera con nuovi corpi illuminanti a LED disposti lungo i due percorsi che sostituisce la torre faro demolita. L’investimento economico complessivo di Rete Ferroviaria Italiana circa 250mila euro. I lavori sono stati svolti dalla Macfer srl.

Giancarlo Perazzi

Print Friendly, PDF & Email