Confesercenti informa: identità digitale

0
24

Dal 1° marzo per accedere ai servizi telematici della PA bisognerà dotarsi di una identità digitale.

Per quanto riguarda l’accesso ai soli servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Entratel, Fisconline o Sister) c’è ancora tempo però
I professionisti e le imprese potranno richiedere le credenziali rilasciate dall’Agenzia anche dopo il 1° marzo e fino alla data che sarà stabilita con un apposito decreto.
Per i cittadini dal 1° marzo non sarà più possibile ottenere le credenziali di Fisconline: chi le utilizza, potrà continuare fino alla scadenza e comunque non oltre il 30 settembre, dopo di che avrà bisogno di una identità digitale.

Quali sono le identità digitali
– Spid è il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Si tratta di credenziali personali che, grazie a delle verifiche di sicurezza, permettono di accedere ai servizi online della PA e dei privati aderenti. Per ottenere Spid basta scegliere uno dei 9 gestori di identità digitale presenti sul sito https://www.spid.gov.it/richiedi-spid e seguire i passi indicati dalle varie procedure ai fini dell’identificazione.
– Cie è la Carta di identità elettronica: permette al cittadino di identificarsi e autenticarsi con i massimi livelli di sicurezza ai servizi online degli enti che ne consentono l’utilizzo. È rilasciata dal Comune di residenza: per utilizzarla è importante avere l’intero codice PIN.
– Cns è la Carta Nazionale dei Servizi, che permette di accedere agli stessi servizi attraverso un dispositivo, che può essere una chiavetta Usb o una smart card dotata di microchip.

 

Per saperne di più e per avere assistenza, contattaci telefonicamente al numero 0131-232623 o invia una mail a: alservi@confesercenti-al.it