Progetto olandese: camere in cambio di compagnia agli anziani delle case di riposo

0
2203

“Devi cercare di buttare una pallina bianca da ping pong nel bicchiere di birra che poi devi bere”, Annie Middelburg spiega le regole del beer pong, che ha appena imparato.

Annie ha 84 anni, ma dice che le giornate sono molto più divertenti da quando passa del tempo con i giovani, come il 22enne Jurrien Mentink.

Jurrien è uno dei sei studenti che vive gratuitamente alla casa di riposo Humanitas, a Deventer, vicino ad Amsterdam. In cambio, i sei ragazzi, devono passare almeno 30 ore al mese socializzando con gli anziani ospiti.

“Gli studenti faticano a trovare case in affitto in Olanda, specialmente nelle grosse città – spiega Jurrien – Per vivere qui invece non pago nulla”.

“Penso che gli studenti influenzino il tono della conversazione qui dentro”, spiega il CEO di Humanitas, Gea Sijpkes parlando di come è nata la sua idea, “Così non si parla più solo di morte, malattia o invecchiamento, ma anche di giovinezza, feste, ragazze”.

Chissà se questi tipi di progetti potranno, un giorno, essere realtà anche in italia.

Print Friendly, PDF & Email