7.7 C
Alessandria
domenica, Gennaio 16, 2022

Venerdì 2 luglio: la frase del giorno,
i santi del giorno, i nati famosi, cosa accadde oggi

Frase del giorno 

Non credo ci sia niente di male se ogni tanto faccio vedere il culo. (Alba Parietti)

Santi del giorno

Santi Processo e Martiniano (Martiri, protettori di agenti di custodia e polizia penitenziaria), San Bernardino Realino (sacerdote), Sant’Ottone di Bamberga (vescovo), San Lidano di Sezze (abate), San Swithun di Winchester (vescovo).

Accadde oggi

  • 1897 Marconi brevettò la radio. Il giovane inventore italiano fece i primi esperimenti nella villa paterna di Pontecchio. Poi si trasferì a Londra, dove il 2 luglio 1897 gli fu riconosciuto il brevetto “Perfezionamenti nella trasmissione degli impulsi e dei segnali elettrici e negli apparecchi relativi”. Dopo la prima comunicazione transoceanica, che dimostrò che la curva terrestre non era un ostacolo, partì l’era commerciale della radio. Il nuovo dispositivo fu strumento prezioso del trasporto marittimo: ogni nave ne venne dotata e l’addetto fu chiamato ‘marconista’, in onore dell’inventore. Il coronamento di questo successo, per Marconi, fu l’assegnazione del Nobel per la Fisica 1909.
  • 1900 primo volo dirigibile. Il lago di Costanza (Germania) fu teatro di un evento cruciale nella storia dell’aviazione: decollò lo ‘Zeppelin LZ 1′, primo esempio di dirigibile moderno. Completamente governabile, fu il primo di una lunga serie di modelli, costruiti dalla ditta fondata dall’ex generale tedesco von Zeppelin.

Nati famosi

  • Hermann Hesse (1877-1962), Germania, scrittore. Nato a Calw, contrastato dalla famiglia come scrittore, fu anche aforista, poeta, filosofo e pittore. La sua produzione in versi e prosa incontrò il favore della critica, tanto da conquistare il Nobel per la Letteratura ’46. Naturalizzato svizzero dal ’23, morì di leucemia il 9 agosto del ’62 a Montagnola (Canton Ticino), dove gli fu dedicato un museo.
  • René Lacoste (1904-1996), Francia, tennista e stilista. Nato a Parigi, fu un grande giocatore, ma è più famoso per le magliette sportiveideate nel ’33 col marchio del ‘coccodrillo’, soprannome da tennista. I “quattro moschettieri” vinsero 6 volte la Coppa Davis (dal ’27 al ’32), mentre a livello individuale si aggiudicò 10 tornei ‘Slam’: 5 Roland Garros (3 singoli, 2 doppi), 3 Wimbledon (2 singoli, 1 doppio), 2 Us Open (singolo) più il bronzo Olimpico 1924.
  • Pierre Cardin (1922-2020), Italia, stilista. Nato a Sant’Andrea di Barbarana (TV) da una famiglia di facoltosi agricoltori, finiti in povertà dopo la Guerra, Pietro Costante Cardin a 2 anni emigrò in Francia coi genitori. Naturalizzato francese, si formò da Dior e dal ’50 si mise in proprio. La sua casa di moda fu famosa per lo stile d’avanguardia.  Nell’81 acquistò i ristoranti “Maxim’s“, aprì filiali a New York, Londra, Pechino e allargò la catena cin gli Hotel. Attraverso un’azienda cinese produsse elettronica col marchio  “Pierre Cardin Electronics International”. Nel’88 disegnò le divise dell’Esercito Popolare Cinese e nel ’09 fu Ambasciatore di buona volontà FAO. Le morte avvenne il 29 dicembre 2020, a 98 anni. Il suo patrimonio netto fu stimato in 185 milioni di dollari.
  • Michele Santoro (1951), Italia, giornalista. Campano di Salerno, vicedirettore TG3, lavorò a “L’Unità”“Il Mattino”. La fama in TV arrivò con “Samarcanda” e proseguì con “Il rosso e nero” e “Moby Dick”, che ne segnò il passaggio a Mediaset, alla corte di colui che diventò poi il ‘nemico numero uno’: Silvio Berlusconi. Dopo 2 anni al Parlamento Europeo, tornò in Rai con “Annozero”, che battezzò il sodalizio con Marco Travaglio e il vignettista Vauro Senesi. Passò a La7 con “Servizio Pubblico” e tornò in Rai con “M”.  Schierato a sinistra, ‘fazioso’ per autodefinizione, collabora con “Il Fatto Quotidiano“.
  • Alba Parietti (1961), Italia, conduttrice TV e opinionista. Nata a Torino, Alba Antonella  iniziò con radio e TV locali piemontesi. Negli ’80 debuttò in RAI con Boncompagni e Magalli e dopo a Mediaset come valletta e annunciatrice. Conquistò fama nel ’90 con  “Galagol” su TMC. Condusse Sanremo ’92 con Baudo, Milly Carlucci e la Nielsen. Recitò al cinema in “Abbronzatissimi” (’91), “Saint Tropez-Saint Tropez” (’92), “Paparazzi” (’98) e fu opinionista a “L’isola dei Famosi” ’19. Nella vita privata sposò Franco Oppini (’81-’90) e nacque Francesco Maria (’82), poi ebbe relazioni col filosofo Stefano Bonaga, l’attore Christopher Lambert, il finanziere Jody Vender e il principe Giuseppe Lanza.
Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli