Grigi, bomba-Guazzo: giocatore ‘out’ fino a fine mese

0
1065

Scoppia il caso-Guazzo all’Alessandria Calcio. E’ cosa di questo pomeriggio, con il giocatore convocato a colloquio dal presidente Di Masi e dal ds Magalini. Confronto franco e sincero, nel quale ognuno ha chiarito la proprio posizione. Però la decisione è presa: in prima persona il patron ha escluso Matteo Guazzo fino a fine gennaio, ma solo dalle gare. Chiarisco. Guazzo non è ‘fuori rosa’, affatto; si allena con la squadra, viene pagato, non è stato multato ma non sarà convocato per le partite di campionato. Nel frattempo c’è il mercato, dove l’attaccante di Acqui Terme potrà liberamente cercare di accasarsi. Se a fine mercato dovesse essere ancora fra Tanaro e Bormida, la sua posizione verrà ridiscussa. Ricordo a chi legge che Guazzo è di proprietà dell’Entella Chiavari ed è in prestito all’Alessandria fino al 30 giugno, rappresentando l’ingaggio più pesante della stagione.
A questo punto vien da chiedersi il perchè di tutto ciò. Di Masi e Magalini non si sono sbilanciati sui particolari, ma hanno fatto capire che alcuni atteggiamenti del giocatore, sgraditi e ripetuti, hanno portato a questa conclusione. Non si tratterebbe dunque di una ‘guazzata’ clamorosa, ma di tante, piccole, fastidiose ‘guazzate’ che si protraggono da tempo. Il giocatore ha capito, anche se non ha gradito, e l’allenatore D’Angelo ha preso atto; di fatto, però, si ritrova con una punta in meno alla vigilia del big-match con il Real Vicenza. Difficile ipotizzare, a questo punto, un prosieguo del centravanti in maglia grigia: in stagione 15 presenze e 6 gol, rendimento buono, più o meno in media con le ultime due stagioni, ma complessivamente sotto le attese. Però pure il cambio di maglia rientra nella logica. Pensate che in 14 stagioni da calciatore, fra serie C e Dilettanti, Guazzo ha cambiato maglia ben 22 volte! Una ragione ci sarà pure…
Probabilmente la cosa si trascinava da tempo, ed ecco spiegata la ricerca di un attaccante importante da parte della società in questo mercato di gennaio. Ricerca che prosegue, ovviamente, e qualche contatto c’è già stato, ma i nomi sono ‘top-secret’. E sono arrivate richieste pure per Guazzo, con il Lecce particolarmente interessato. Vedremo quale sarà il destino del bomber acquese.

 

Print Friendly, PDF & Email