Calcio, Promozione: il Libarna vince, ma è eliminato

0
742

Non è bastato tanto cuore al Libarna per ribaltare il risultato dell’andata: il successo 1-0 contro il Kras Repen è poco più che platonico, e la corsa dei rossoblù nei playoff di Promozione si ferma qui.
Incomincia meglio la squadra di Alberto Merlo che già al 4′ vede Ilardo liberarsi sulla destra e crossare teso al centro impegnando Calligaro. La risposta dei friulani arriva dai piedi di Spetic che controlla spalle alla porta, si gira e scarica un sinistro velenosissimo rasoterra che Franco attentissimo devia in estensione sul palo lontano.
La ripresa si apre con le due squadre che giocano ad un ritmo inevitabilmente più basso rispetto al primo tempo, ed il passare del tempo fiacca le speranze di rimonta dei padroni di casa fino a che Merlo non si gioca la carta Costa e la punta risponde subito: appena entrato per un buon Manfredi sfrutta al meglio un suggerimento rasoterra di Ilardo che lo lancia in area a rimorchio e con un bel diagonale supera Calligaro che tocca ma non trattiene. E’ il momento migliore del Libarna, con il Kras Repen che rimane in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Colavetta: si incarica della battuta dal limite dell’area lo specialista Mossetti, e Calligaro si guadagna il 7 in pagella con una parata spettacolare levando la palla dal sette alla sua sinistra. Con lo scorrere del tempo arrivano altre occasioni per il Libarna, quasi tutte per i piedi di Costa, ma la lucidità lentamente abbandona i rossoblù. Al fischio finale sono così i rossi del Kras Repen – sostenuti da una buona percentuale di tifoseria arrivata fin dal Friuli – a fare festa. Per il Libarna, gli applausi del suo pubblico, ma non quelli dei dirigenti, assenti, proprio alla partita più importante nella storia recente rossoblù. Evidentemente la storia legata ai rimborsi non pagati emersa in settimana ha consigliato la dirigenza a non presenziare anche per evitare le domande dei giornalisti. Un peccato.