Barcellona contro Mourinho: il tecnico del Real Madrid distrugge il calcio spagnolo

0
450

Il Barcellona mette in bacheca la Supercoppa di Spagna e attacca Josè Mourinho; ancora una volta nel mirino per i suoi eccessi. Secondo i giocatori ‘blaugrana’ il tecnico del Real Madrid ha scaldato troppo gli animi dei suoi giocatori e acceso oltre ogni misura la rivalità fra le due big del calcio spagnolo. La sfida di ieri al Camp Nou; vinta dal Barca per 3-2; si è conclusa con una maxi-rissa che ha visto protagonista anche lo ‘Special One’: il tecnico di Setubal; come mostrato dalle immagini tv che stanno già impazzando in internet; si è avvicinato all’allenatore in seconda del Barcellona; Tito Villanova; e gli ha messo un dito in un occhio.PIQUE’ DURO: “MOU DISTRUGGE IL CALCIO SPAGNOLO” – “Mourinho sta distruggendo il calcio spagnolo – afferma Gerard Piquè; difensore dei catalani – Non credo che la colpa sia dei giocatori. Anche quando abbiamo vinto per 6-2 sul loro campo non è successo tutto questo. Ma adesso prendono ordini da una persona che sta distruggendo il calcio spagnolo. Bisogna fare qualcosa perché questa situazione rischia di finire molto male. A volte accusano noi catalani; ma i veri colpevoli sono a Madrid. Ultimamente si sta passando il limite”.XAVI: “PATETICA L’IMMAGINE DEL REAL MADRID” – Altrettanto severo è il commento di Xavi; capitano del Barcellona; secondo il quale “l’immagine del Real Madrid è patetica”. Il centrocampista fa riferimento soprattutto alla maxi-rissa che ha fatto da epilogo all’incontro. “Certi comportamenti sono una vergogna”; prosegue Xavi; che poi si scaglia contro Marcelo per il fallo da rosso diretto su Cesc Fabregas: “E’ stata un’entrata criminale e bestiale”.GUARDIOLA: “GIOCATORI PROVOCATI MA ESEMPLARI” – “Sono orgoglioso di come abbiamo vinto questa Supercoppa; per la qualità del rivale e per l’intensità della partita: la nostra condizione non è ottimale ma stiamo migliorando. Abbiamo fatto uno sforzo titanico; non pensavo che saremmo stati capaci di giocare così e il merito è tutto dei giocatori”: così l’allenatore dei Blaugrana; Pep Guardiola; ai microfoni di Mediaset Premium nel post partita di Barcellona-Real Madrid. “I comportamenti di Mourinho? Non voglio parlarne – ha proseguito Guardiola – dico solo che ho dei giocatori modello: anche quando sono provocati si comportano in modo esemplare”.”AVANTI COSI’ E QUI LE COSE FINISCONO MALE” – Tuttavia il tecnico del Barcellona; che alza l’ennesimo trofeo; non può fare a meno di soffermarsi sull’exploit del collega. “Io non sono qui per dare lezioni a nessuno. Ma certe cose non si possono fare: se andiamo avanti così; finisce male – dice Guardiola senza nominare Mourinho – Io provo a comportarmi nel miglior modo possibile e non sono qui per dare lezioni. Le immagini televisive parlano da sole. Tito non ha problemi all’occhio; ma queste cose non si possono fare. Loro pensano che noi tiriamo la corda; noi pensiamo che sia il contrario. Prima o poi si creerà un danno di cui saremo tutti responsabili. Noi continueremo a pensare a giocare a calcio; siamo una squadra che vuole farlo nel miglior modo possibile”.VICE PRESIDENTE BARCA: “FEDERAZIONE INTERVENGA” – Durissimo è anche il vicepresidente del Barcellona; Carles Vilarrubi; che definisce Mourinho “una maledizione per il calcio spagnolo” e chiede alla federcalcio iberica di “fare qualcosa; perché episodi del genere possono succedere ancora ed ancora”. Anche il Real Madrid; dice Vilarubi; dovrebbe prendere provvedimenti. “Il Real in quanto istituzione non può dare il proprio supporto a un allenatore che si comporta così”. E ancora: “Mourinho non può rovinare le relazioni fra le due più importanti istituzioni sportive in Spagna”.MOU: “DITO NELL’OCCHIO DI VILANOVA? NON SO CHI SIA” – Preferisce parlare della partita anche Jose Mourinho. “Sono molto contento per il progresso della squadra: non voglio paragonare la nostra prestazione con quella dei nostri avversari; dico solo che siamo migliori rispetto l’anno scorso”; le parole dell’allenatore del Real al termine della sfida. Interrogato sul turbolento finale di match; quando – come mostrano video già postati su internet – avrebbe infilato un dito in un occhio di Tito Vilanova; il vice di Pep Guardiola; Mou ha risposto: “Se l’immagine del Real è il mio dito nell’occhio di Pito Vilanova? – risponde storpiando anche il nome dell’allenatore in seconda – Non conosco questo signore; non so chi sia e come si chiama e comunque l’arbitro è lì per fischiare quello che ritiene giusto fischiare: giudica lui; io vado in campo per giocare come un uomo”. Mettetela come volete; ma lo Special One se ne torna a casa con una nuova brutta figura.BARCA; NESSUNA DENUNCIA – Il Barcellona ha comunque deciso di non presentare alcuna denuncia per gli incidenti verificatisi nel finale della gara. In particolare non ci sarà nessuna denuncia per Josè Mourinho per il dito nell’occhio di Tito Vilanova; nè per lo stesso vice allenatore blaugrana. Secondo la stampa spagnola; dopo un lungo confronto tra i dirigenti; il club ha deciso di soprassedere per non infiammare ulteriormente un clima già teso. Non è detto che vi sia un procedimento d’ufficio da parte della Federazione.