18.7 C
Alessandria
venerdì, Ottobre 22, 2021

All’Europeo in autostop

Domenica alle ore 18 la nazionale italiana farà il suo esordio nell’ Europeo sfidando la Spagna all’ Arena Danzica.
Le Furie Rosse sono una squadra rodata e dinamica; hanno vinto il Mondiale 2010 in Sudafrica e sono detentori del titolo europeo vinto in Austria e Svizzera nel 2008: sono senza dubbio la squadra da battere.
La rosa è grossomodo la stessa della vittoriosa spedizione sudafricana; l’ ossatura di Barcellona e Real Madrid più alcuni top player emigrati all’ estero come Silva; Mata e Fenando Torres; saranno assenti per infortunio il muro Puyol e David Villa sostituiti da Javi Martinez e Fernando LLorente protagonisti nella sfortunata annata del coriaceo Athletic di Bilbao.
Scegliere una stella è impossibile quando in porta si ha il recordman di presenza Iker Casillas; in difesa Gerard Pique che a 25 anni ha gia alzato Mondiale; Europeo e due Champions; un centrocampo fatato con Xavi e Iniesta direttori d’ orchestra che realizza tanti di quei gol da rendere quasi marginale la presenza del reparto offensivo.
Sulla panchina della Roja siede Vicente Del Bosque; che annovera nel suo palmarès 9 scudetti; 4 coppe nazionali; 2 Champions League; un Intercontinentale e due Supercoppe oltre che due Europei; un Mondiale e l ‘ oro olimpico: se partecipasse ad una gara di canottaggio vincerebbe anche quella.
Nell’ angolo destro del ring la nazionale delle sorprese; la squadra che non è mai favorita: l ‘ Italia.
La rosa è paragonabile al centro storico delle nostre città; in cui il vecchio si fonde con il nuovo evolvendosi senza dimenticare il passato: e cosi gli eroi reduci dalla Germania si ritrovano a combattere fianco a fianco con Balotelli; Giovinco ed Ogbonna nuove reclute di una squadra abituata alle corone d’ alloro.
Nello scorso campionato Europeo fummo eliminati proprio dalla Spagna; ai rigori; decisivo l’ errore di Totò Di Natale: non fategliene una colpa; un giocatore si giudica dal coraggio; dall’ altruismo e dalla fantasia e; modestamente; Antonio da Napoli ne ha da vendere.
La competizione continentale potrebbe essere un palcoscenico importante per il nostro Balotelli “The Striker SuperStar”; che quest’ anno ha bruciato la maglia del City nel bene e nel male: la sua condotta va di pari passo con le sue prodezze; un spirito ribelle che purtroppo troppo spesso ha messo in ombra le sue doti: a 21 anni è ora di scegliere a che gioco giocare.
In panchina il diplomatico Cesare Prandelli; stratega del nuovo corso azzurro che ha coraggiosamente preso le redini del team dopo le dimissioni dell’ iridato Marcello Lippi.
I bookmakers internazionali quotano la vittoria della Spagna a 1.75; mentre la vittoria degli Azzurri è data a 4;5: partiamo sfavoriti; come nell’ 82 e nel 2006…

Nicholas Capra

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x