Incontro sui benefici e i rischi della terapia dell’osteoporosi

0
696

In occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi; l’Azienda Ospedaliera di Alessandria aderisceall’iniziativa di Onda; Osservatorio Nazionale per la Salute della Donna; organizzando unappuntamento aperto ai cittadini presso il Salone di Rappresentanza sabato 17 ottobre dalle 10 alle 12 intitolato“BENEFICI E RISCHI DELLA TERAPIA DELL’OSTEOPOROSI”.
I professionisti dell’Azienda; il dr. Pier Andrea Rocchetta responsabile della Reumatologia; con isuoi collaboratori; il dr. Paolo Stobbione e la dr.ssa Paola Rossi; forniranno alcune nozioni sulleterapie in uso e il rapporto rischio-beneficio delle terapie; ma soprattutto saranno adisposizione per rispondere alle domande della popolazione che potrà intervenire.
L’osteoporosi è la più diffusa patologia a carico del sistema scheletrico; caratterizzata dallaprogressiva diminuzione della massa scheletrica e dal deterioramento della struttura ossea. Ciòsoprattutto a carico di vertebre; femore e polso.
Così come per l’ipertensione e l’ipercolesterolemia; l’osteoporosi è una malattia “silenziosa” che
può progredire per diversi anni fino alla diagnosi o finchè avviene una frattura.
L’osteoporosi colpisce il 33% delle donne tra i 60 e i 70 anni di età; il 66% di quelle al di sopradegli 80 anni ed è relativamente meno diffusa negli uomini (20%).
Sarà inoltre possibile effettuare un test guidato per individuare il potenziale rischio di fratturecon l’ausilio del programma Defra.
Al termine; come per la passata edizione; sarà a disposizione dei presenti un aperitivo a basedi prodotti della Centrale del Latte; che ha gentilmente contribuito all’iniziativa. Una buona
prevenzione; infatti; rappresenta un tassello importante; come ricorda il dr. Rocchetta: “Spessol’osteoporosi non si manifesta fin quando non si presentano le sue conseguenze; ovvero le
fratture. In questi ultimi anni sono stati compiuti notevoli progressi nell’esatta comprensionedei complessi rapporti che intercorrono tra il sistema immunitario e le cellule ossee. Questo hapermesso di fornire terapie sempre più mirate ed efficaci: il bagaglio farmaceutico è oggi così
ampio da poter offrire al singolo paziente una terapia sempre più personalizzata. In occasionedella giornata dell’osteoporosi siamo ben lieti di portare all’attenzione della popolazione quantorealizzato in ambito medico e disponibili a rispondere a dubbi e quesiti che le persone vorranno
sottoporci”.

Print Friendly, PDF & Email