33.4 C
Alessandria
martedì, Luglio 5, 2022

Alessandria Volley, trasferta “amara”

ALESSANDRIA VOLLEY TRASFERTA “AMARA” A VERBANIA

Partita sottotono dell’Alessandria Volley in questa seconda gara valevole per i Playoff giocata in trasferta a Verbania con avversaria di turno il team del Rosaltiora. Per Marku e compagne una sconfitta senza attenuanti e condita da una prestazione incolore ben lontana figlia delle ottime prestazioni precedenti. Netto il 3 a 0 a favore delle lacuali con 25 a 23, 25 a 17 e 25 a 19 i parziali. Le alessandrine si sono trovate ad affrontare una squadra molto quadrata che ha messo in evidenza un buon gioco con buona ricezione e difesa ed ottimi attacchi sfruttando tutte le possibili soluzioni. Ma nel fermarci a riflettere nel dopo partita è sorta spontanea la domanda, a prescindere dell’effettivo valore dell’avversaria, quanto ha inciso nel determinare il divario la prestazione “impalpabile”, senza determinazione e senza quella cattiveria agonistica che porta ad avere fame di vittoria, delle ragazze del Presidente Andrea La Rosa? Queste domande saranno sicuramente il filo conduttore della disamina della gara da parte dello staff tecnico alla ripresa degli allenamenti e coach Ruscigni ne farà sicuramente tesoro perché per un team che è work in progress, vista la giovane età media, con programmi e obiettivi a medio termine anche le sconfitte, e soprattutto sconfitte di questo tipo costruiscono valore e valori per la crescita futura. Giulia Ponzano, Arianna Filip, Arianna Bernagozzi, Melissa Franzin, Alessia Falocco, Martina Ronzi, Elisa Marku, Alice Giacomin, Matilde Furegato, Francesca Oberti, Elisa Serone, Chiara Cazzulo e capitan Romina Marku le ragazze che agli ordini di Marco Ruscigni e del secondo Giorgio Oberti hanno affrontato la trasferta di Verbania. La parte iniziale del primo set non è stato giocato ad alti ritmi e con scarsa intensità con un punto a punto fino al 15 a 13 per le alessandrine al giro di boa del punteggio e, come si diceva, giunti a metà frazione le verbanesi, complice anche una serie di errori e imprecisioni dell’Alessandria, con un filotto 8 punti consecutivi creava i presupposti per segnare il primo punto set  ma la volontà di ripresa di Ponzano e compagne porta ad un recupero che fa segnare sul tabellone il 23 a 23 però seguito da 2 colpi vincenti delle avversarie e set chiuso sul punteggio di 25 a 23 e 1 a 0 i set. Nella seconda frazione le locali hanno preso in mano le redini del gioco e le alessandrine come svuotate e prive di mordente hanno recitato il ruolo di sparring partner. Parziale set 25 a 17 tenendo in considerazione che dei 17 punti a favore 7 sono derivati da errori di battuta delle avversarie e da 2 attacchi fuori misura, questi dati sono la dimostrazione che la squadra scesa in campo al Bonaventura Cavalieri di Verbania non è da paragonare al team delle ultime prestazioni. Il terzo set sul punteggio di 2 a 0 solitamente segna l’appagamento di chi è in vantaggio e il tentativo di riscossa e ripresa dei perdenti per riaprire la tenzone. In questa terza frazione di gioco, se non nelle primissime battute giocato punto a punto, si sono registrati continui allunghi avversari fino alla conclusione del set col punteggio di 25 a 19 per le lacuali e 3 a 0 finale. Alla luce dei risultati della seconda giornata  si può leggere una classifica che vede Verbania con 5 punti, seguita da Lilliput e Rivarolo con 4, Mts Ser e Almese con 2  e a chiudere Alessandria Volley 1. Prossimo impegno per le ragazze del Presidente La Rosa ancora in trasferta sabato 21 maggio alle ore 20,45 ad Almese avversaria la Isil Volley.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x