Tendenze moda-casa

0
1287

Addio al total “black and white” e benvenuti al verde, all’arancio, all’azzurro cielo

Tra i “must” 2015 la ritrovata carta da parati che strizza l’occhio agli anni ’70

Nuove mode in arrivo per la stagione primaverile. Non parliamo di abbigliamento bensì di arredamento e accessori per la casa.
Ogni anno che si rispetti inizia con qualcosa di nuovo o anche di “vecchio” rivisitato. Se prendiamo in esame “l’interior design” abbandoniamo il “black and white” di moda negli ultimi anni per rifarci allo spazio colori che richiameranno le tonalità tipiche della natura che ci circonda. Quindi si al color caco, al verde (nelle sue svariate sfaccettature), all’arancio (nei toni tipici di un tramonto di fine estate), all’azzurro cielo, ai colori della terra (dal rosso al marrone) o al “total white”, protagonista indiscusso dell’ultimo decennio.
Tra i “Must” ai quali non possiamo fare a meno in questo 2015 troviamo al primo posto la ritrovata carta da parati: dopo essere sparita per parecchio tempo, torna di moda anche qui in Italia la carta da parati che strizza l’occhio alla casa anni 60/70, con le sue forme geometriche, lineari e dal disegno deciso.
La più in voga sarà quella floreale, ripescata anche dagli stilisti e alle quali si sono rivolti anche i più grandi stilisti di moda al mondo, a dimostrazione che l’industria fashion e quella del design vanno spesso a braccetto. Non pensiamo però alle camice Hawaiane, ma a dei fiori stilizzati, sobri e dai colori tenui.
Continuiamo la nostra ricerca prendendo in esame i materiali utilizzati per il restyling delle nostre abitazioni: i materiali ed i tessuti andranno scelti a seconda della loro destinazione nell’ambiente di casa.
Quest’anno si prenderà ispirazione dalla natura con piastrelle e rivestimenti creati a seconda delle esigenze e realizzati con pietre prevalentemente naturali.
Le pietre naturali conservano una bellezza senza tempo, ma oltre al fascino di esistere da milioni di anni hanno caratteristiche di resistenza, compattezza e durata che le rendono superiori ai prodotti di fabbrica.
Dimentichiamo quindi la casa in bianco e nero che da troppo tempo ormai portiamo avanti, diamo il via ai colori caldi e agli elementi, possibilmente nostrani, come legno, granito, quarzo e marmo. Invece se esaminiamo i tessuti quest’anno sceglieremo quelli morbidi con colori naturali e saranno immancabili divani e letti in ecopelle, complementi d’arredo che prendono ispirazione dalle sfumature autunnali o dalle spezie orientali. Permangono, tra i colori, quelli legati alla natura quali il marrone chiaro, marrone scuro, cachi, ocra e arancio (non fosforescente).
Cotone, seta e lana cotta sono le fibre adatte per i vostri cuscini, per il rivestimento delle sedie e per le tende. Parola d’ordine del 2015: Minimal. Da qualche anno a questa parte l’espressione diventata legge è “Less is more”, minimal è la regola. Spazi aperti, poco e indispensabile mobilio non troppo grande e luce naturale faranno della vostra casa un’abitazione da prima pagina.
Il minimalismo rinuncia ai fronzoli e talvolta anche alle decorazioni, per lasciare letteralmente spazio, in tutti i sensi: spazio per guardare, spazio per “avere spazio”, per essere liberi di muoversi, di respirare, di osservare, di avere luce. La luce è una componente importante in questo stile, sempre presente, sempre valorizzata. Un impegno da prenderci a cuore è quello di liberarci anche dai suppellettili inutili o troppo ingombranti che rendono la stanza molto piccola e ci permettono di viverla al meglio senza soffocare.
Per tutti coloro che stanno costruendo o restaurando il loro focolare il 2015 è l’anno del caminetto. È da sempre sinonimo di relax la sera dopo una dura giornata di lavoro fuori casa, il tutto assaporando un bicchiere di buon vino al tepore di un fuoco vivo e scoppiettante. Ovviamente anche qua, per quanto riguarda il rivestimento, le pietre naturali fanno da padrone, bandite le cornici in bianco e nero.
Ultimi consigli circa l’arredamento riguardano sostanzialmente il mobilio. Via i mobili ultra moderni, dalle forme dure e squadrate, e ricerchiamo invece tutti quei mobili dalle forme morbide e arrotondate. Ovviamente in una casa che vuole essere accogliente non si possono accostare colori tenui, caldi a mobili freddi e “Futuristici”.
Sono ben accetti i divani soft e tornano in voga le poltrone, la cucina della nonna con tanto di credenza e una camera calda ed elegante, magari con la moquette per terra.
Concludiamo consigliando che, a prescindere dal tipo di trend che la moda ci invita a seguire, ognuno di noi è chiamato ad abbinare le mode alle reali esigenze di un’abitazione, per evitare arredi perfetti ma poco funzionali, così da rendere lo spazio domestico in un luogo vivibile e alla nostra portata.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email