Domani al Teatro Sociale di Valenza la prima nazionale de “La parrucca”

0
438

Un nuovo fiore all’occhiello per il Teatro Sociale di Valenza. Il teatro ospiterà, infatti, il debutto assoluto dello spettacolo “La parrucca”, testo di Natalia Ginzburg interpretato da Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta.

C’è molta attesa per la prima nazionale della piéce, che è in allestimento a Valenza e che debutterà domani, venerdì 6 dicembre (ore 21).

Lo spettacolo, nuovo ambizioso progetto dei produttori Coop CMC/Nidodiragno e Sara Novarese, è la messa in scena di due testi di Natalia Ginzburg, l’omonimo “La Parrucca” e “Paese di Mare”, ed è diretto da Antonio Zavatteri. Le scene e luci sono Nicolas Bovey, i costumi di Sandra Cardini e le musiche di Massimiliano Gagliardi. Foto di Marina Alessi.

Una commedia comica, drammatica, vera, dove si parla della patologia inguaribile tra uomini e donne. Piena di sottintesi e straordinariamente libera, come solo il linguaggio di Natalia sa essere. Un linguaggio dall’intento quasi pedagogico, per condividere le intuizioni etiche della vita.

Scritto con l’ironia e la leggerezza che rendono la Ginzburg unica nel panorama della narrativa e della drammaturgia italiana, “La parrucca” conferma Maria Amelia Monti come straordinaria interprete ginzburghiana, l’attrice più adatta oggi a far rivivere quel personaggio femminile che tanto aveva di Natalia stessa.

La stagione di prosa APRE del Teatro Sociale di Valenza è per il settimo anno consecutivo firmata alla direzione artistica da Roberto Tarasco e curata nella gestione da Angelo Giacobbe/CMC-Nidodiragno Produzioni.

Biglietti di ingresso: intero euro 20, ridotto euro 12.

Esiste, inoltre, la possibilità di accedere allo spettacolo utilizzando il coupon verde Fidaty ESSELUNGA.

Info e prenotazioni: 0131.920154 – biglietteria@valenzateatro.it

www.valenzateatro.it

Orari apertura della biglietteria: da martedì a venerdì ore 16-19, sabato ore 10-13

(nella foto del cast allegata: da sinistra il produttore Angelo Giacobbe, Maria Amelia Monti, il regista Antonio Zavatteri, Roberto Turchetta e la produttrice Sara Novarese)

Print Friendly, PDF & Email