14 C
Alessandria
venerdì, Ottobre 22, 2021

Un tuffo nel passato con il museo etnografico Cera una volta

Si è svolta ieri pomeriggio; nella Sala del Consiglio Comunale;la CommissionePoliticheCulturali per l’audizione del responsabile del Museo Etnografico ‘C’era una volta’; Elena Garneri.

Durantela Commissioneil presidente; Carmine Passalacqua; ha espresso la volontà di fare il punto sulla situazione culturale in Alessandria; una sorta di bilancio di fine mandato; la responsabile del Museo; Elena Garneri; ha spiegato; poi; le diverse iniziative proposte dai volontari; gli ‘Amici del Museo’; i laboratori didattici; e i percorsi.

Il museo etnografico; infatti; mette a disposizione a gruppi scolastici e turisti il percorso “C’era una Volta” che ripropone il momento della nascita; i giochi; la scuola; la cucina; la camera da letto; le stanze del corredo e l’evento delle nozze; il percorso ‘Alessandria; città produttiva’ racconta la grande industria e di piccolo artigianato; a partire dalla tradizione musicale in antitesi ad una stereotipata visione di “città grigia”; con vari strumenti musicali d’epoca; e il ‘C’era una volta il territorio’ è un’apertura in direzione del territorio come preesistente all’uomo ed al suo fare. Terra; polvere e roccia come materie costitutive; essenziali all’umanità nella sua storia e all’individuo nella sua personale esperienza.

I percorsi didattici rivolti solo alle scuole hanno; invece; una durata di due ore circa e sono dedicati all’’apprendimento dei modi di vita del passato confrontandoli con quelli attuali.

Molteplici sono le attività del museo: dalle mostre; agli spettacoli teatrali; dalla creazione di filmati sul tema dell’agricoltura; alle letture dell’antico dialetto alessandrino.

L’Amministrazione Comunale di Alessandria ha dato al Museo le ali per volare e lo ha portato in città – afferma Teseo Sassi; collaboratore del ‘Cera un Volta’ –. Dopo l’alluvione il Museo da Valle San Bartolomeo è stato trasferito nella splendida caserma di piazza della Gambarina del 1700; con due piani espositivi. Al piano terra; dove c’erano le scuderie; abbiamo allestito un percorso composto da ambientazioni – finestre sul passato – che riproducono i principali momenti della vita pubblica e privata nella società contadina a cavallo fra Ottocento e Novecento; mentre al piano superiore c’è un’aula scolastica degli anni ’30; una biblioteca contenente libri risalenti a inizio ‘800; una collezione di bambole e giocattoli di varie epoche e le vetrine che espongono aspetti di Alessandria produttiva’.

Ma l’attività del Museo non finisce qui. Con i suoi quattordici mila visitatori all’anno; gli ‘Amici del Museo’ hanno anche prodotto un filmato sugli antichi mestieri andato in onda su Rai 3 durante il programma pomeridiano ‘Geo & Geo’.

La ‘Gambarina’ resta un vero gioiello alessandrino insieme al Museo del Cappello Borsalino; unici e ricchi di particolari peculiarità; in quanto ogni città italiana ha la sua Pinacoteca; Museo civico; opere d’arte di vario pregio; ma sono pochissime quelle che possono vantare il miglior cappello della storia ed il Museo etnografico pieno di vita e di passione – ha affermato il presidente della Commissione; Carmine Passalacqua -. Ringrazio tutti i colleghi Consiglieri per l’interesse dimostrato ed i numerosi elogi e ringraziamenti per il lavoro svolto; permettendo di poter chiudere la Commissione senza alcun screzio o spirito polemico; nell’assoluta gioia di aver sostenuto il nostro Museo storico alessandrino con l’audizione nella prestigiosa sede municipale”.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x