C credo, l’unico spettacolo al mondo con una sola lettera

0
636

Arriva a Valenza C credo, l’unico spettacolo al mondo che utilizza una sola lettera. Si tratta di un monologo tutto in C, scritto e portato in scena da Michele Beltrami della compagnia Belcan venerdì 27 febbraio (ore 21) al Teatro Sociale. Una vera acrobazia linguistica che gioca con le parole, restituendo al pubblico uno spettacolo comico-surreale.

 

Commedia classica? Commedia contemporanea? Cabaret? Come chiamare codesto comico comizio che coglie certe caratteristiche comuni considerandole contraltari con cui confrontarsi? Cogitare coerentemente costa: chiede contemporaneamente chiarezza, caos, consapevolezza, convulsione… Cioè: completezza. Comunicare concetti chiari. Comunicare! Comunichiamo! Contaminazione collettiva, come cosa che cresce, che ci coalizza compatti, che ci conduce coesi.

In C Credo lo spazio di azione diviene astratto, è quello della mente: il cantiere creativo che contiene cose care che cominciano con C. Nello spazio di un monologo in C si cercano possibilità per contrastare codesta crisi che ci consuma. Si cercano interlocutori con i quali confrontarsi. Figure che hanno trovato un proprio originale modo di resistere. Bisogna resistere ed avere fede. Come Charlot.

Michele Beltrami si definisce un essere umano di tipo creativo. Dal 1996 ad oggi si forma, si confronta e/o arricchisce delle esperienze di Kuniaki Ida, Roberto Pagni, Gianni Rodari, Dominique Dupuy, Bruno Munari, Julyen Hamilton, Pippo Del Bono, Alessandro Bergonzoni, Cesar Brie, Stefano Bartezzaghi. Applica le sue idee al teatro, alla scrittura, al disegno, alla manipolazione di oggetti, ai laboratori di ricerca creativa per bambini. Belcan, la compagnia di Michele Beltrami, si forma nel 2008 con lo specifico intento di promuovere, organizzare e diffondere la cultura teatrale. Ha prodotto video documentari, studi e spettacoli teatrali, libri e laboratori di ricerca creativa.

Print Friendly, PDF & Email