A Cave di Moleto secondo appuntamento con la rassegna “Undicimila verbi”

0
224

Questa sera, mercoledì 20 novembre, alle ore 21, al Ristorante Cave di Moleto, “La Stalla” (Frazione Moleto 4, Ottiglio), avrà luogo il secondo appuntamento con la rassegna culturale “Undicimila verbi”, che unisce letteratura, storia, arte, cinema e musica, ideata e curata dal giornalista e scrittore Roberto Coaloa, in collaborazione con Bernard Glénat e Thomas Aime del “Ristorante Cave di Moleto”. La rassegna si è inaugurata venerdì scorso, con la proiezione del cortometraggio Nanà del regista Giuseppe Varlotta, girato a Moleto nel 2004 con Mario Monicelli, Bebo Storti e Felice Andreasi.

Il secondo appuntamento ha per titolo “Leonardo Sciascia e il cinema. Dal testo letterario alla trasposizione cinematografica”, ed è dedicato allo scrittore siciliano scomparso trent’anni fa a Palermo, il 20 novembre 1989. Durante la serata verrà proiettato il film del 1976 Cadaveri eccellenti di Francesco Rosi, liberamente ispirato al romanzo di Sciascia “Il contesto”.

In seguito l’attrice e regista Ombretta Zaglio leggerà alcuni brani tratti da due testi dello scrittore siciliano: “Il contesto” e “A ciascuno il suo”; da quest’ultimo nel 1967 fu tratto il film omonimo di Elio Petri, sceneggiato dal regista e da Ugo Pirro, con Gian Maria Volonté e Irene Papas.

Gli spettatori troveranno anche in esposizione una collezione privata di libri e di fotografie originali di Leonardo Sciascia, con manifesti originali dei film Cadaveri eccellenti di Rosi e A ciascuno il suo di Petri, oltre alla musica: Dj set di Luis Enríquez Bacalov, Astor Piazzolla e Piero Piccioni. Ingresso libero.

Barbara Rossi

 

 

Print Friendly, PDF & Email