18.7 C
Alessandria
venerdì, Ottobre 22, 2021

Taccheggiavano abitualmente i supermercati: arrestati un tunisino ed una donna alessandrina

Già da qualche giorno erano pervenute segnalazioni agli uffici della Squadra Mobile relative a due persone, un uomo ed una donna, che si aggiravano in alcuni supermercati cittadini con il probabile intento di commettervi furti; l’attenzione degli operatori era stata particolarmente sollecitata dalla circostanza che, secondo quanto informalmente riferito, la donna veniva sistematicamente minacciata dall’uomo al fine, proprio, di entrare negli esercizi commerciali e di asportare merce dagli scaffali.

Gli agenti della Sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile iniziavano così una mirata attività d’indagine, concentrando l’attenzione su alcuni soggetti che frequentano abitualmente i giardini pubblici e che sono dediti al taccheggio nei supermercati.

Nel corso di tale attività venivano individuati due soggetti, un tunisino senza fissa dimora ed una donna alessandrina, entrambi 37enni, che abitualmente stazionano sulle panchine dei giardini ed il cui reciproco atteggiamento, quello intimidatorio di lui e quello succube di lei, notato nel corso dei servizi di appostamento svolti dagli agenti, sembrava attagliarsi alle segnalazioni in argomento.

Nel pomeriggio di ieri, gli operatori della Squadra Mobile, dopo aver notato la donna entrare in un noto supermercato della zona centrale di Alessandria, per poi uscirne e consegnare alcune bottiglie di superalcolici al tunisino che l’aspettava all’esterno dell’esercizio, decidevano di intervenire e di fermare i due soggetti.

La ricostruzione dei fatti, le testimonianze raccolte, comprese quelle della stessa donna, che sostanzialmente confermava le continue minacce rivoltele dal tunisino per costringerla a commettere i furti, unitamente al probabile stato di disagio mentale di cui la stessa donna sembrerebbe affetta, inducevano gli agenti ad arrestare l’uomo in relazione al reato di “violenza e minaccia per costringere a commettere un reato”.

L’arrestato, nella mattinata odierna, sarà posto innanzi all’Autorità Giudiziaria per il giudizio direttissimo.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x