Proprietari terrieri evadono 300mila euro senza dichiarare nulla al fisco

0
752

La Compagnia di Casale Monferrato ha individuato decine di privati non imprenditori, tutti proprietari di terreni, che hanno venduto un consistente numero di piante di pioppo ad una società operante nel settore della fabbricazione di imballaggi in legno, incassando complessivamente oltre 300.000 euro, senza che tali importi siano stati dichiarati al Fisco.

La scoperta è avvenuta durante l’attività ispettiva eseguita nei confronti di un’azienda della provincia alessandrina che acquista legno dagli interessati, per produrre specifici manufatti, ed invia in loco proprio personale e mezzi per abbattere le imponenti e decennali piante.

Grazie ai documenti acquisiti nel corso del controllo, le Fiamme Gialle sono riuscite ad identificare tutti i venditori, quantificare gli importi corrisposti ad ognuno in relazione alla tipologia di piante tagliate e trasportate via per la lavorazione.

E’ stato così possibile accertare che le somme individuali incassate, anche consistenti, non sono mai state indicate nelle dichiarazioni dei redditi, sottraendole alla relativa tassazione.

I terreni interessati sono tutti situati tra il Monferrato, il vercellese e la provincia di Torino.

Agli Uffici dell’Agenzia delle Entrate sono stati trasmessi gli atti per il recupero del tributo e l’irrogazione delle sanzioni nei confronti degli evasori individuati.