8 C
Alessandria
venerdì, Gennaio 28, 2022

Prima notte tranquilla a Londra La protesta infiamma il Nord Inghilterra

La notte è trascorsa in una situazione di calma tesa a Londra dove una forte presenza della polizia è riuscita a riportare la situazione sotto controllo con il dispiegamento di 16.000 agenti; contro i 6.000 della vigilia. Le violenze si sono trasferite a Manchester e Salford dove si sono verificati saccheggi e scorrerie di bande giovanili. Tensione a Birmingham; Nottingham; Liverpool dove alcuni negozi sono stati saccheggiati e incendiati. Centinaia di ragazzi incappucciati e col volto coperto hanno messo a ferro e fuoco le città; hanno caricato i poliziotti; hanno rotto vetrine e compiuto saccheggi; dato fuoco ad auto e abitazioni; mentre il premier britannico David Cameron; rientrato anticipatamente dalle ferie; ha annunciato una presenza rafforzata delle forze dell’ordine. Da sabato scorso sono complessivamente 768 le persone arrestate e 111 i poliziotti rimasti feriti a Londra. Nel bilancio si deve contare anche il primo morto; un ragazzo di 26 anni ferito da un colpo d’arma da fuoco nel corso degli scontri di lunedì nella capitale. BRUCIANO LE CITTÀ- La città più toccata dagli scontri è stata Manchester; nel nord-ovest; terzo agglomerato urbano dell’Inghilterra; dove una cinquantina di giovani sono stati arrestati; altri 35 sono stati fermati a Liverpool. Incidenti minori segnalati a Reading; Oxford e Milton Keynes; a una cinquantina di chilometri ad ovest e nord-ovest di Londra. A Manchester il negozio di abbigliamento Miss Selfridge; è stato dato alle fiamme. Sette persone arrestate. L’assistente capo della polizia di Manchester; Terry Sweeney; ha confermato che i negozi sono stati attaccati e ha invitato i residenti a evitare di recarsi in centro città. Un centinaio di giovani ha saccheggiato un negozio di scarpe e vestiti sportivi all’interno dell’Arndale Centre; il centro commerciale distrutto da una bomba dell’Ira nel 1996. Altri focolai sono stati riportati a Wolverhampton; dove sono stati attaccai alcuni negozi; a West Bromwich; vicino a Birmingham e a Salford; dove una banda di giovani ha tentato di introdursi in un centro commerciale. Incendi; poi domati; sono stati appiccati da giovani detenuti all’Ashfield Young Offenders Institution; il carcere minorile a Bristol; nell’Inghilterra sud-occidentale. Johnson tra i cittadini della zona di Clapham Junction (Reuters) JOHNSON CONTESTATO- Per come si sono svolti i fatti finora; non ci sono zone di assoluta sicurezza. Nella nottetra lunedì e martedì i disordini si sono ampliati e dalle periferie si sono avvicinati al cuore della città(coinvolto tra gli altri il quartiere di Notting Hill). Comincia a farsi sentire il malumore dei cittadini: in particolare è stato contestato a Clapham Junction il sindaco di Londra Boris Johnson: «Tutto questo è colpa tua; arrivi tardi». Un gruppo di volontari ha impugnato le scope per pulire le strade. Intanto; proseguono i disordini anche in altre zone dell’Inghilterra: i giornalisti di SkyNews e Bbcsono stati attaccati a Salford e Birmingham. ATTACCATE TROUPE TV -Arif Ansara; redattore politico di Bbc; ha riferito di aver visto saccheggiatori attaccare due negozi a Salford e che è stato aggredito il suo cameraman. Bande di giovani hanno attaccato con bastoni anche l’operatore e due giornalisti di Sky News a Birmingham; poi allontanati da agenti anti-sommossa. A Birmigham; secondo il Telegraph; ci sono saccheggiatori che hanno assalito i negozi di Harvey Nichols. IL GIALLO DEI PEDONI INVESTITI -Intanto sono state avviate le indagini sulla morte di due pedoni e il ferimento grave di un altro; investiti da un’automobile nella notte a Birmingham. Non è chiaro; scrive la Bbc; se l’incidente sia da collegare alle violenze in corso. La polizia ha arrestato un uomo e recuperato un’auto incidentata. Secondo alcuni testimoni l’incidente sarebbe avvenuto al termine di un inseguimento. RIUNIONE DI EMERGENZA – È stata fissata per mercoledì mattina (ore 10 italiana) un’altra riunione del «Cobra»; il comitato speciale di crisi del governo; presieduto dal Primo ministro britannico. Martedì mattina; appena rientrato dalle vacanze in Toscana; David Cameron aveva guidato una riunione dell’organismo; insieme al ministro dell’Interno; Theresa May; e al capo ad interim di Scotland Yard; Tim Godwin.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x