Denunciati i violenti degli autobus di Tortona

0
748

La Polizia di Stato ha concluso la prima fase di un’articolata attività investigativa avviata a seguito della segnalata frequente presenza, su autobus in partenza dall’autostazione di Tortona diretti alla periferia, di giovani che pretendono di viaggiare gratuitamente, insultando gli autisti, disturbando i viaggiatori e danneggiando i mezzi lungo il tragitto.
Durante lo svolgimento di un servizio straordinario di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Tortona hanno individuato uno dei responsabili di recenti condotte violente nei confronti degli autisti della Arfea S.p.A., società di autotrasporti, il cui capolinea è sito nel piazzale adiacente la stazione ferroviaria di Tortona.
Le indagini hanno consentito di identificare in un cittadino marocchino di vent’anni, residente nell’alessandrino, titolare di regolare permesso di soggiorno, responsabile di minacce proferite alcuni giorni prima nei confronti di un autista, dal quale era stato sorpreso sprovvisto di regolare tagliando di viaggio, nonché di azioni di disturbo nei confronti dei passeggeri.
Il ragazzo, che durante il tragitto avrebbe anche danneggiato il mezzo di trasporto, tra l’altro spegnendo una sigaretta su un sedile e insudiciandolo, è stato denunciato alla competente A.G. per i reati di violenza e minacce a incaricato di un pubblico servizio ed interruzione di pubblico servizio, avendo provocato, nella circostanza, ritardi e turbative della normale regolarità del trasporto, con gravi disagi all’utenza.
Il medesimo, peraltro, è già noto all’ufficio di Polizia procedente poiché, nello scorso luglio, si era reso responsabile di danneggiamento aggravato e furto aggravato all’interno della stazione ferroviaria di Tortona.
Sono tuttora in corso accertamenti per individuare eventuali altri responsabili di analoghe condotte.

Print Friendly, PDF & Email