2.9 C
Alessandria
venerdì, Gennaio 21, 2022

Casale monferrato: fiaccolata per la Giustizia e la Solidariet per dire no. 58 casi di tumore nel 2011

Casale Monferrato e tutti i suoi abitanti sabato sera sono scesi per le strade della città per dare manforte alla loro opinione; ovvero che il sindaco Giorgio Demezzi; non firmi nessun accordo di transizione con il manager svizzero Schmidheny (secondo la Procura di Torino uno fra i responsabili della strage della Eternit).

Lo hanno fatto con una fiaccolata “per la Giustizia e la Solidarietà” silenziosa; un modo per dire no; un modo per ricordare i propri cari vittime dell’amianto; un modo per avere giustizia.

Tra i partecipanti e le testimonianze; Daniela Degiovanni che ha esposto i dati relativi all’anno 2011 riguardandi i nuovi casi di tumore diagnosticati: 58; il numero più alto di sempre; che è destinato a crescere anche tra le oersone sotto i sessant’anni nei prossimi anni.

Anche il leader dell’opposizione; Fabio Lavagno; Coordinatore regionale di Sinistra Ecologia Libertà; appoggia la causa: “deve essere chiaro che se qualcuno firmerà l’accordo sarà il sindaco e non la città a farlo.”

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x