Brevi di cronaca

0
1185

Alessandria.

I Carabinieri della Stazione Alessandria Cristo hanno arrestato, su ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, e posto in detenzione domiciliare Giuseppe Ridolfo, di 54 anni, pregiudicato. L’uomo deve ora scontare, in stato di detenzione domiciliare, una pena residua a sei mese di arresto e 4000 euro di ammenda per guida in stato di ebbrezza, fatto da lui commesso a Genova nell’ottobre del 2010. La sua condanna era intervenuta nel giugno 2012 da parte del Tribunale di Genova, divenendo definitiva nel mese di ottobre del 2014. Di conseguenza, il Tribunale di Sorveglianza di Genova ha emeso il provvedimento restrittivo nei suoi confronti. Veniva quindi eseguito l’ordine di carcerazione relativo alla condanna, concedendo all’uomo la possibilità di scontare il periodo di detenzione presso la propria abitazione.

Alessandria.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno denunciato per tentato furto aggravato due cittadini ecuadoriani, di 19 e 16 anni. I militari, alle 17.30 circa del 20 luglio, intervenivano presso il negozio Decathlon di via Torino in quanto il personale addetto alla vigilanza aveva fermato alle casse due giovani che tentavano di allontanarsi senza pagare della merce. Giunti sul posto rapidamente, i militari identificavano i due stranieri fermati, ricostruendo quanto successo. Verificavano che i due erano entrati nel negozio e, dopo avere prelevato dai banchi vendita pantaloncini, magliette e fasce antisudore, entravano nei camerini dove strappavano le placche antitaccheggio per impedire che suonassero le barriere antitaccheggio, raggiungendo poi le casse dove cercavano di uscire senza pagare la merce, venendo fermati per tempo da un addetto alla vigilanza che aveva capito che avevano dei prodotti non pagati, avendo controllato i loro movimenti per tutto il tempo che erano rimasti nel negozio. I due giovani restituivano i pantaloncini e le fasce antisudore, ma all’arrivo dei militari venivano perquisiti e nello zaino del 16enne veniva rinvenuta una maglia dell’Alessandria Calcio, anche questa non pagata. A quel punto, i militari restituivano tutta la refurtiva, del valore di 100 euro circa, al responsabile dell’esercizio commerciale e denunciavano i due all’Autorità Giudiziaria ordinaria e minorile per tentato furto aggravato.

Valenza.

I Carabinieri della Stazione di Valenza hanno denunciato per ricettazione di auto un cittadino italiano di 42 anni, pluripregiudicato. Poco dopo alle 19.00 un uomo del posto denunciava ai carabinieri di Valenza di avere subito, poco prima, il furto della propria auto. L’uomo aveva lasciato l’auto in viale Santuario inavvertitamente aperta e con le chiavi inserite nel quadro, mentre si era recato in un esercizio commerciale e al suo ritorno non trovava più il veicolo. La pattuglia di Valenza dava inizio alle ricerche dell’auto che veniva trovata intorno alle 20.00 in un parcheggio nei pressi di un supermercato. Poco dopo giungeva dal supermercato un noto pregiudicato del posto che si avvicinava alla macchina, ma veniva immediatamente bloccato dai militari e perquisito e nelle sue tasche venivano trovate le chiavi dell’auto. La macchina e le relative chiavi venivano recuperate e restituite al legittimo proprietario, mentre il 42enne veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione.

Alessandria.

I Carabinieri della Stazione Alessandria Principale nella mattina del 21 giugno hanno effettuato nuovi controlli in piazzale Berlinguer alla ricerca di coloro che lavorano come parcheggiatori abusivi. Veniva fermato un cittadino marocchino di 42 anni, regolare sul territorio nazionale. I militari, dopo avere notato le mosse dei parcheggiatori, intervenivano mentre un cittadino consegnava del denaro al 42enne dopo che quest’ultimo lo aveva indirizzato in uno stallo libero. Il 42enne veniva fermato e accompagnato presso gli uffici di Piazza Vittorio Veneto dove veniva contestata la violazione dell’articolo 7 comma 15-bis del Codice della Strada, che vieta l’attività abusiva di parcheggiatore, e gli veniva elevata la sanzione amministrativa pari a 772 euro. Inoltre, all’uomo veniva sequestrata le somma in moneta ritenuta provento dell’attività illecita.

Cerrina.

Il 19 giugno, i Carabinieri della Stazione di Cerrina hanno tratto in arresto – in esecuzione di ordinanza dell’A.G. di Brescia – un 64enne pregiudicato di Mombello, che, in attesa di giudizio per il reato di “atti persecutori” commesso in Desenzano sul Garda (BS) nei confronti di una prostituta locale, è stato tradotto agli arresti domiciliari.

Ponzano Monferrato.

Il 19 giugno, i Carabinieri della Stazione di Ponzano hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica, un 35enne del posto, rimasto coinvolto in sinistro stradale autonomo in Castelletto Merli, che, sottoposto a test alcolemico, evidenziava un tasso pari a 0,82 g/l. L’autovettura è stata confiscata e la patente ritirata per sospensione.

Ottiglio.

Il 19 giugno, i Carabinieri della Stazione di Ottiglio hanno deferito in stato di libertà per “appropriazione indebita”, un 28enne di Castiglione Torinese (TO), il quale, in qualità di ex socio di un commerciante di Ottiglio, prelevava indebitamente la somma di circa 5.000 euro utilizzando la carta bancomat intestata alla ditta, senza informare l’ex socio.

Print Friendly, PDF & Email