Brevi di cronaca

0
753

Nel corso dei controlli, gli agenti di Polizia hanno identificato e tratto in arresto un cittadino di nazionalità albanese, B.S., di anni 26, in quanto, in violazione di quanto previsto dal T.U. dell’Immigrazione, ha fatto rientro nel Territorio dello Stato Italiano prima dei 5 anni previsti, a seguito di precedente espulsione e senza la speciale Autorizzazione del Ministro dell’Interno.
Un secondo soggetto di nazionalità marocchina, S.R., di anni 35, invece, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente, nello specifico di gr. 100 di cocaina e di grammi 2 di hashish e, pertanto, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’attività è proseguita sui quadranti serale e notturno, nel corso dei quali sono state identificate 4 donne, di cui tre di nazionalità rumena ed una di nazionalità albanese.

Parallelamente, gli agenti della Sezione Volanti sono intervenuti presso un’abitazione di una strada del centro città, a seguito di segnalazione di una lite in famiglia.
Giunti sul posto, gli operatori di Polizia hanno constatato che era in corso una violenta lite tra due ex coniugi e, nel tentativo di difendere la donna dai ripetuti tentativi dell’ex coniuge di aggredirla, interponendosi tra i due, due operatori sono rimasti contusi.
Il soggetto è stato, pertanto, arrestato per violenza, resistenza e minaccia a P.U. ed accompagnato presso le camere di sicurezza in attesa dell’udienza di direttissima, a seguito della quale l’arresto è stato convalidato e per l’uomo è stata disposta la custodia cautelare in carcere, in attesa di futura udienza.

Print Friendly, PDF & Email