10 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 25, 2021

Brevi di cronaca

1. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Alessandria hanno arrestato Vittorio Squillace, di 50 anni, con precedenti di polizia, responsabile di rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali per i fatti avvenuti presso il supermercato “Galassia”. L’uomo, verso le 10.30 della mattina di venerdì 9 maggio, usciva dall’uscita senza acquisti del supermercato con dei prodotti non pagati, ma l’addetto alla sorveglianza, che lo aveva notato mentre nascondeva la merce all’interno di una borsa, seguiva l’uomo fino al parcheggio dove lo fermava e lo invitava a seguirlo dentro il centro commerciale per pagare la merce rubata. Squillace reagiva violentemente, aggredendo fisicamente l’addetto alla sorveglianza, colpendolo alle gambe con diversi calci e, utilizzando anche le chiavi dell’auto come arma impropria, gli procurava delle ferite alla mano. Intanto era stato richiesto l’intervento di una pattuglia dell’Arma la quale arrivava immediatamente, verificando quanto accaduto. I militari avevano modo di vedere che al loro arrivo Squillace era sdraiato per terra ed era circondato da numerose persone che lo osservavano, venendo a sapere che l’uomo si era buttato a terra nel momento in cui aveva visto sopraggiungere la macchina dei Carabinieri nel parcheggio del supermercato. L’uomo cercava solamente di sottrarsi al controllo facendo credere di essere lui l’aggredito, ma i militari, conosciuti i fatti per come si erano svolti realmente, procedevano all’arresto dell’uomo per i reati di rapina impropria e lesioni personali. L’uomo, nel momento in cui veniva accompagnato all’auto di servizio, capito che la sua posizione era ormai grave, aveva una reazione sproporzionata contro i militari, scagliandosi contro gli uomini in divisa anche per impedire di subire la perquisizione personale e del suo veicolo. Veniva pertanto bloccato dai militari e immediatamente ammanettato per renderlo inoffensivo. A bordo della sua auto veniva successivamente trovata la merce rubata nell’esercizio commerciale, la quale veniva restituita al responsabile del negozio. L’uomo veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma in attesa del rito direttissimo.
2. I Carabinieri della Stazione di Castellazzo Bormida hanno denunciato un italiano di 40 anni per guida senza patente. L’uomo veniva notato dalla pattuglia a bordo di una potente motocicletta, ma i militari ben sapevano che lo stesso non possiede la patente di guida per quel mezzo e gli intimavano l’alt. L’uomo per sfuggire alla pattuglia invertiva la marcia e fuggiva ad altissima velocità, ma ormai era stato riconosciuto dai militari che hanno provveduto a denunciarlo all’Autorità Giudiziaria per guida senza patente e a sanzionarlo pesantemente per numerose violazioni al Codice della Strada per mancanza di assicurazione, inottemperanza all’ordine di fermarsi all’alt, velocità pericolosa, circolazione contromano e inversione di marcia. Al proprietario del veicolo è stato invece contestato l’incauto affidamento del veicolo a persona non munita di patente.
3. I Carabinieri della Stazione di San Salvatore Monferrato hanno denunciato un italiano 66 anni per concorso in truffa aggravata nei confronti del parroco di Lu Monferrato per il cui fatto in data 23 aprile veniva arrestata un’altra persona in flagranza di reato. Nel corso dell’operazione, un’auto con due persone a bordo si era data alla fuga ad alta velocità prima che i militari potessero fermarla, mentre veniva fermato il solo autore materiale della truffa che in quella occasione era appena uscito dalla chiesa con i soldi che era riuscito a farsi consegnare dal prete. I militari avevano però visto bene gli occupanti del veicolo sfuggito e l’uomo che sedeva nel lato passeggero veniva riconosciuto senza dubbio dai militari operanti nell’odierno denunciato. Per lui quindi la conseguente segnalazione all’Autorità Giudiziaria.
4. I Carabinieri della Stazione di Solero hanno denunciato tre cittadini rumeni di 44, 34 e 25 anni per porto abusivo di armi da taglio. La pattuglia fermava sul SP 10 un’autovettura con targa bulgara di proprietà di uno dei tre denunciati e, nel corso della perquisizione del veicolo, venivano rinvenuti, occultati sotto i sedili, un grosso coltello da cucina e un cutter di grosse dimensioni di cui non sapevano giustificare il possesso. Le due armi da taglio venivano quindi sequestrate e per i tre scattava la denuncia all’Autorità Giudiziaria.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x