Brevi di cronaca

0
1261

I Carabinieri di Tortona hanno tratto in arresto per falsità materiale commessa da un privato, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi validi per l’espatrio e ricettazione il 27enne clandestino pregiudicato Mendessi Atef, cittadino tunisino in Italia senza fissa dimora.
L’interessato, fermato per un controllo, veniva trovato in possesso di un passaporto, di una carta d’identità e di una patente di guida rilasciati dalla Repubblica di Bulgaria. Gli immediati accertamenti posti in essere dai militari dell’Arma hanno consentito di stabilire che i citati documenti risultavano falsi in quanto contraffatti e mai emessi dalle Autorità Bulgare. L’uomo veniva pertanto dichiarato in arresto e ristretto presso la camera di sicurezza della Caserma di Tortona a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri di Occimiano hanno denunciato in stato di libertà per violazione delle Leggi sull’immigrazione un 30enne marocchino residente a Piacenza. L’uomo, fermato per un controllo, è risultato essere irregolare sul territorio nazionale in quanto sprovvisto del permesso di soggiorno e colpito da un provvedimento emesso dalla Prefettura di Piacenza che rigettava l’istanza di rilascio del permesso in suo favore.

I Carabinieri di Villalvernia hanno denunciato in stato di libertà per concorso in ricettazione un 20enne cittadino di nazionalità romena con precedenti di polizia residente a Pontecurone ed una 18enne residente a Tortona.
La coppia di giovani veniva identificata dai militari operanti mentre viaggiava a bordo di una autovettura Fiat Punto di proprietà di una 58enne pensionata di Pavia, oggetto di furto consumato il 1à luglio u.s. e denunciato dalla donna all’Arma del luogo di residenza. Il veicolo è stato restituito alla legittima proprietaria.

I Carabinieri di Casale Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per truffa un 63enne residente in provincia di Torino.
I militari dell’Arma al termine di accertamenti di polizia giudiziaria originati dalla denuncia presentata dal titolare di una ditta di noleggio di macchine operatrici con sede in Casale Monferrato, identificavano l’interessato come la persona che raggiranti il titolare della ditta di noleggio, riusciva ad impossessarsi di attrezzatura edile e di un mini escavatore per un valore complessivo di 15.000,00 euro.

I Carabinieri di Tortona hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione un 67enne pensionato con precedenti di polizia residente a Carbonara Scrivia che custodiva all’interno di un capannone di sua proprietà una Fiat Punto provento di un furto consumato il 3 agosto u.s. in danno di una 51enne pensionata residente in provincia di Lodi.

I Carabinieri di Casale Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per concorso in rapina un 45enne, un 27enne con precedenti di polizia ed una 22enne, tutti residenti in residente in Casale Monferrato.
Il terzetto è stato identificato dai militari dell’Arma come i responsabili della rapina consumata nella tarda serata del 5 agosto u.s. in danno di un operaio 27enne residente in provincia di Bologna. L’uomo denunciava infatti di essere stato aggredito e rapinato della somma di 180,00 euro da due uomini a lui sconosciuti dopo che nella tarda serata del 5 agosto u.s. si era recato nei pressi di una cascina isolata sita nella periferia di Casale Monferrato dove avrebbe dovuto incontrare una ragazza conosciuta su internet. Le immediate indagini di polizia giudiziaria attivate hanno portato all’identificazione dei due uomini, materiali autori della rapina, e della donna complice dei predetti in quanto aveva “agganciato” su internet il malcapitato invitandolo nel luogo appartato dove poi veniva rapinato. La somma in denaro è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto.

I Carabinieri di Valenza hanno arrestato nella flagranza del reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Frasson Fabio (foto), 40enne già residente in quel centro ed attualmente senza fissa dimora. I militari della Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività di osservazione finalizzata al contrasto della commissione di reati concernenti gli stupefacenti, sorprendevano l’interessato intento a coltivare tre piante di marijuana, alte tra i 120 e 140 cm., che aveva occultato all’interno di un casolare abbandonato sito in via Solferino di Valenza. La conseguente perquisizione locale ha permesso altresì di rinvenire e sequestrare 43 grammi di marijuana già confezionata in dosi pronte al successivo spaccio, una busta contenente alcuni semi della stessa sostanza vegetale utili per la coltivazione ed un bilancino di precisione utilizzato per la pesatura della droga. Frasson Fabio, veniva pertanto dichiarato in arresto ed al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Marijuana Valenza 1 Marijuana Valenza2Marijuana Valenza FRASSON Fabio

Print Friendly, PDF & Email