Arrestato latitante albanese

0
1502
 

Nell’ambito dell’attività finalizzata a contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria hanno tratto in arresto NDOCI Klevis, pluripregiudicato 25enne di nazionalità albanese, latitante dal febbraio 2016.

I militari, impegnati nell’espletamento di servizi di osservazione e pedinamento di persone sospettate di essere gli autori di alcuni furti abitazione commessi in provincia di Alessandria, nei giorni scorsi si sono resi conto, nel comparare le foto dei sospettati realizzate nel corso dei servizi con quelle di pregiudicati presenti nella banca dati AFIS, che uno dei soggetti che stavano seguendo era proprio NDOCI Klevis, evaso dagli arresti domiciliari ai quali era sottoposto in un appartamento di Alessandria il 6 febbraio 2016.

A quel punto, considerata l’estrema pericolosità del soggetto (a carico del quale risultava pendente un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia a seguito della condanna alla pena di anni 3 e mesi 4 di reclusione (2 anni e 7 mesi quella ancora da scontare) inflittagli per una sfilza di reati che vanno dall’associazione per delinquere – pluriaggravata – finalizzata alla commissione di una serie davvero impressionante di furti in abitazione nelle province di Milano, Brescia, Pavia, Bergamo, alla ricettazione, alle lesioni personali pluriaggravate e persino al tentato omicidio, commessi nel solo anno 2015), i Carabinieri ritenevano opportuno intervenire per evitare che l’albanese potesse rendersi nuovamente irreperibile o, considerata la sua pericolosità, commettere ulteriori e più gravi reati.

I servizi venivano pertanto “direzionati” con particolare attenzione ai movimenti dell’uomo, che senza rendersene conto conduceva i militari al suo domicilio, localizzato nella frazione di Spinetta Marengo di Alessandria, nell’appartamento sito in via del Ferraiolo n. 3/M dove, nel tardo pomeriggio di martedì, avuta certezza della sua presenza in loco, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo alessandrino facevano irruzione, saturando tutti i locali ed immobilizzando l’uomo, che non aveva modo di porre in essere alcun tentativo “fisico” di sottrarsi alla cattura. Egli, tuttavia, tentava di evitare l’arresto affermando di non essere il ricercato, declinando diverse generalità e esibendo un passaporto albanese intestato ad altra persona, risultato falsificato. Per tale motivo, NDOCI Klevis veniva altresì tratto in arresto nella flagranza del reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla propria identità.

Accompagnato dapprima presso il Comando Provinciale, in Piazza Vittorio Veneto, per le operazioni di fotosegnalamento e di rilevamento del DNA ed espletate le ulteriori formalità di rito, NDOCI è stato rinchiuso presso la locale casa circondariale a disposizione delle Autorità Giudiziaria pavese e alessandrina.

 

Print Friendly, PDF & Email