Venerdì 18 ottobre, 291° giorno
dell’anno, 42^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 76 giorni

0
558
La bellissima e bravissima sciatrice e modella Lindsey Vonn mentre alza una Coppa del Mondo

FRASE DEL GIORNO – Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

SANTI DEL GIORNO – San Luca (Evangelista, protettore di chirurghi, indoratori, lavoratori del vetro, medici, miniaturisti, notai, scrittori e artisti), San Giusto (Martire),  Sant’Isacco Jogues (Sacerdote e Martire), Santa Alda (Aldegonda, Vergine e Martire),  Santi Procolo, Eutiche e Acuzio (Martiri di Pozzuoli).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1886 fu pubblicato il libro ‘Cuore’. La casa editrice ‘Treves’ stampò a Torino il romanzo “Cuore” di Edmondo De Amicis, già apprezzato per racconti, inchieste giornalistiche e resoconti di viaggi. Nella sua prima pubblicazione “Cuore” fu ristampato in 40 edizioni e poi tradotto in 25 lingue, accolto come testo educativo da far leggere ai ragazzi di ogni generazione. Ancora oggi è considerato uno dei migliori esempi di letteratura per ragazzi. L’opera ispirò 2 film e 2 cartoni animati.
Nel 1968 Beamon saltò 8,90 m. Alle Olimpiadi di Città del Messico, 2.200 metri sul livello del mare, le prestazioni degli atleti beneficiarono dell’aria rarefatta e toccarono livelli insuperati per anni. L’impresa dell’americano Bob Beamon, però fu incredibile: il giudice utilizzò un decametro a nastro perché lo strumento ottico era troppo corto. Quando il tabellone luminoso annunciò la misura di 8 metri e 90 (55 cm in più del precedente record), il mondo si stupì. Il record resistette per 23 anni, battuto da Mike Powell (Usa) che saltò 8,95 metri ai Mondiali di Tokio ’91, e ancora oggi è il 2° salto mondiale “all time”.

NATI DEL GIORNO – Norberto Bobbio (1909-2004), Italia, filosofo. Torinese, fu una delle menti più illuminate dell’Italia del ‘900. La sua attività di storico e filosofo rappresenta un elemento cardine per lo studio della storiografia e della filosofia giuridica. Professore universitario, perseguitato dal regime fascista, fu protagonista della lotta partigiana, poi tornò all’Università e venne nominato senatore a vita nel 1984 da Pertini.
Martina Navratilova (1956), Repubblica Ceca, ex tennista. Nata a Praga, naturalizzata statunitense, dominò il tennis femminile degli anni ’80, vincendo 9 volte Wimbledon dal ’78 al ’90. In tutto trionfò 59 volte nei tornei del Grande Slam (18 in singolo, 31 in doppio e 10 in misto), l’ultima delle quali, US Open ’06 in doppio misto, all’età di 50 anni.
Jean Claude Van Damme (1960), Belgio, attore. Tra i grandi del genere “arti marziali”, Jean-Claude Camille François Van Varenberg, nacque a Berchem-Sainte-Agathe. Formato  e specializzato in arti marziali, dopo gli inizi da ‘stuntman’ ottenne un ruolo in “Kickboxers” (’86) e 2 anni dopo raggiunse il successo con “Senza esclusione di colpi”. La fama di guerriero si confermò con “Timecop”, “Street Fighter”, “The Legionary”, “The Quest”. Protagonista di 57 film, vegetariano, con disturbo bipolare, Van Damme ebbe qualche problema con la cocaina e subì due processi per eccesso di violenza. Si sposò 5 volte: le mogli furono Maria Rodriguez (’78-’84), Cynthia Derderian (’85), Gladys Portugues  (’85-’92), Darcy LaPier (’93-’97) e di nuovo Gladys Portugues (’99). Tre i figli: Kristopher (’87) e Bianca Bree (’90), avuti dalla Portugues, e Nicholas (’95) dalla LaPier.
Lindsey Vonn (1984), Usa, sciatrice e modella. Nata a Saint Paul (Minnesota) come Lindsey Caroline Kildow, bellissima, gareggiò col suo nome fino al 2007, poi sposò Thomas Vonn e cambiò il cognome. Vinse 20 Coppe del Mondo: 4 assolute, 8 in discesa libera, 5 in superG e 3 in combinata, finendo 137 volte sul podio (82 vittorie, 35 volte 2^ e 20 volte 3^). In più conquistò 1 oro e 2 bronzi Olimpici, 2 ori, 5 argenti e 4 bronzi Mondiali. Il 10 febbraio 2019, con il bronzo in libera ai Mondiali di Are (Svezia), chiuse la carriera.

Print Friendly, PDF & Email