Domenica 12 aprile, 103° giorno
dell’anno, 15^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 263 giorni (bisestile)

0
1303
L'attore cubano Andy Garcia, naturalizzato americano, compie oggi 64 anni

FRASE DEL GIORNO – Voglio esprimere il dispiacere che provo per tutti i cubani che hanno sofferto le atrocità e le repressioni causate da Fidel Castro e dal suo regime totalitario. (Andy Garcia)

SANTI DEL GIORNO – San Zeno (Zenone) di Verona (Vescovo, protettore dei pescatori), San Giulio I (Papa), San Saba il Goto (Martire), Sant’Alferio (Abate), Santa Vissia di Fermo (Vergine e Martire), Sant’Erchembodone (Vescovo di Therouanne).

EVENTI DEL GIORNO – Pasqua. Principale solennità del Cristianesimo che celebra la risurrezione di Gesù. La data è variabile di anno in anno secondo i cicli lunari, perché cade la domenica successiva al primo plenilunio di primavera.
Nel 1633 processo a Galileo Galilei per eresia. Lo scienziato finì nel mirino del tribunale dell’Inquisizione un anno dopo la pubblicazione del “Dialogo sui due Massimi Sistemi del Mondo”, che sconfessava la teoria aristotelico-tolemaica accettata dalla Chiesa, cioè la terra piatta e ferma al centro dell’Universo, avallando quella copernicana, che spiegava il movimento dei pianeti intorno al sole.
Nel 1961 il primo uomo nello spazioJurij Alekseevič Gagarin fu scelto tra i 20 migliori piloti dell’aeronautica russa e il suo lancio a bordo del razzo Vostok avvenne la mattina del 12 aprile ’61 dal Cosmodromo di Bajkonur, nella steppa del Kazakistan. Dopo un volo spaziale di 88 minuti ritornò sulla Terra incolume, paracadutandosi dalla navicella. Accolto come un eroe nazionale, 7 anni dopo morì in un tragico incidente aereo.
Nel 1970 il Cagliari vinse il suo unico scudetto. Col 2-0 al Bari la squadra di Manlio Scopigno chiuse la pratica con 2 giornate di anticipo su Inter e Juve, seconda e terza.
In quella squadra c’era il mitico Gigi Riva, che vinse la classifica dei cannonieri con 21 gol. Ben 5 dei neo-campioni rossoblù andarono al Mondiale di Mexico ’70 con l’Italia, arrivando secondi dietro il Brasile: erano Riva, Cera, Gori, Albertosi e Domenghini.

NATI FAMOSI – Marcello Lippi (1948), Italia, calciatore e allenatore. Nato a Viareggio, è stato il tecnico che ha vinto il Mondiale 2006 con l’Italia. Sulla panchina della Juventus ha messo in bacheca 5 scudetti, 4 Supercoppe e 1 Coppa italiane, 1 Champions League, 1 Coppa intercontinentale e 1 Supercoppa UEFA, cui vanno aggiunti i trofei cinesi degli ultimi anni: 3 scudetti, 1 Coppa e 1 Champions asiatica con il Guangzhou Evergrande. A gennaio ’19 lasciò la nazionale cinese, allenata per tre anni, dopo 31 panchine.
Andy Garcia (1956), Cuba, attore e regista. Tra i più popolari di Hollywood, nacque a L’Avana come Andrés Arturo García Menéndez, poi nel ’61 si trasferì con i genitori a Miami dopo la rivoluzione castrista dell’isola caraibica. Naturalizzato americano, si formò attore alla “Florida International University” e a fine anni ’70 tentò la sorte a Los Angeles comparendo in pellicole di scarso valore. Brian De Palma lo ingaggiò per “Gli intoccabili” (’87) e 3 anni dopo arrivò la consacrazione con “Il padrino – Parte III”.
Nel ’01 vinse l’ALMA Award come ‘miglior attore non protagonista’ per “Ocean’s Eleven” e il Golden Globe per “The Arturo Sandoval Story”. Nel ’12 l’attore comparve nel disco di Eros Ramazzotti come voce recitante del brano “Io sono te” (Yo soy tu). Protagonista di 61 pellicole, come regista firmò “The Lost City” (’05), ambientato negli anni della rivoluzione cubana, in cui raccontò un po’ della sua vita, e il 1° episodio TV di “Cold Case” (’07).
Nel privato sposò Maria Vittoria Lorido (’82), anch’ella d’origine cubana, da cui ebbe 4 figli: Dominik (’83), Alessandra (’88), Daniella (’91) e Andrés (’02).
Luca Argentero (1978), Italia, attore. Nato a Torino, dopo il diploma al “Collegio San Giuseppe” si laureò in Economia e Commercio e si pagò gli studi facendo il barman. Nel ’03 prese parte al “Grande Fratello” che lo lanciò come ospite nei salotti TV e modello.  Affascinato dal cinema studiò recitazione e debuttò nel ’05: in TV con “Carabinieri” e sul grande schermo con “A casa nostra”. Nel ’07 girò “Saturno contro”, che gli valse il  “Premio Diamanti al Cinema”, e poi “Lezioni di cioccolato”. Col film “Diverso da chi?” (’09) ottenne la candididatura al David di Donatello e nel ’10 decollò a livello internazionale in “Mangia prega ama” con Julia Roberts. Negli ultimi anni ha girato “Un boss in salotto” (’14), “Noi e la Giulia” (’15), “Cosa fai a Capodanno?” (’18) e “Copperman” (’19).

Print Friendly, PDF & Email