Sabato 28 dicembre, 362° giorno dell’anno, 52^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 3 giorni

0
561
L'attore americano Denzel Washington con l'Oscar, vinto due volte

FRASE DEL GIORNO – La vita deve essere vissuta come gioco. (Platone)

SANTI DEL GIORNO – Santi Innocenti (Martiri, bimbi uccisi per volere del re Erode),  Sant’Antonio di Lerins (Monaco).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1869 fu brevettata la gomma da masticarePalline mollicce e insapori, di caucciù, zucchero e aromi. Nota fin dai tempi dei Maya, la gomma da masticare fu brevettata per la prima volta da un dentista americano: William Semple, che  nel proprio laboratorio a Mount Vernon (Ohio) riuscì ad ottenere un prodotto masticabile sciogliendo la gomma in una soluzione di nafta e alcol, mischiandola dopo con altri materiali, tra cui radici di liquirizia. Messo in commercio 2 anni più tardi in una drogheria di Hoboken (New Jersey), il chewing gum si diffuse a fine ‘800 grazie a tecniche di produzione migliorate. Un altro americano, Walter Diemer, inventò nel 1928 un tipo di gomma in grado di formare bolle d’aria e divenuta celebre col nome di ‘bubble gum’.
Nel 1895 nacque il cinema con i Lumière. Il cortometraggio formato da 10 episodi da 1 minuto l’uno, proiettato dai 2 fratelli francesi Auguste e Louis Lumière alla modica cifra di 1 franco, fu visto solo da 33 persone e fu snobbato dalla stampa, che non andò. Oggi però è considerato il primo film della storia del cinema.  
Nel 1982 Pallone d’oro a Paolo Rossi. Il campione del mondo e capocannoniere dei Mondiali, Paolo Rossi, portò a casa il premio dopo lo scudetto (Juve) e il titolo con gli azzurri. Paradosso: in quella stagione, a causa della squalifica per il ‘Calcioscommesse’, Rossi  giocò solo le ultime 3 partite del campionato più le 7 del ‘Mundial spagnolo.
Nel 1993 Pallone d’oro a Roberto Baggio. Con 142 voti il ‘divin codino’, che giocava nella Juventus con cui aveva vinto la Coppa Uefa, vinse il trofeo di migliore d’Europa davanti a Dennis Bergkamp (Ajax, Inter) e a Eric Cantona (Manchester U.).

NATI DEL GIORNO – Fulvio Bernardini (1905-1984), Italia, ex-calciatore e allenatore. Romano, fu attaccante e centrocampista di Lazio, Inter e Roma (393-117).
Da giocatore vinse il bronzo Olimpico ’28, da allenatore 2 scudetti (Fiorentina, Bologna) e 1 Coppa Italia (Lazio). In Nazionale giocò poco (6-2) e allenò un po’ di più (16 panchine dal ’74 al ’77). A lui è intitolato il Centro sportivo di Trigoria, dove si allena la Roma.
Denzel Washington (1954), Usa, attore. Nato a Mount Vernon (New York), dopo la laurea in giornalismo, s’iscrisse all’American Conservatory Theater di San Francisco per realizzare il suo sogno di attore. A 6 anni dal debutto ottenne la prima nomination all’Oscar con “Grido di libertà”. Nel ’90 centrò l’obiettivo come “miglior attore non protagonista” con “Glory – Uomini di gloria”. Poi con “Malcolm X” prese l’Orso d’argento a Berlino e con “Hurricane” vinse il Golden Globe. Nel 2002 arrivò il 2° Oscar per “Training Day”, nel 2016 ottenne il Golden Globe alla carriera.
Michel Petrucciani (1962-1999), Francia, pianista. Nato ad Orange da famiglia napoletana e morto a New York, affetto da nanismo e osteogenesi imperfetta, dipendeva totalmente dagli altri. A dargli sollievo fu il jazz, suonato al piano, dov’era un fenomeno.  In 20 anni di carriera produsse una trentina di album, raccogliendo riconoscimenti (“Django Reinhardt Award”) e prestigiose collaborazioni (Dizzy Gillespie, Eddie Gomez).
Enrica Merlo (1988), Italia, pallavolista. Nata ad Este (PD), nel ruolo di “libero” vinse con Bergamo 1 scudetto e 2 Champions League, e in Nazionale l’Europeo 2009 in Polonia.

 

Print Friendly, PDF & Email