Lunedì 20 luglio, 202° giorno
dell’anno, 30^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 164 giorni (bisestile)

0
1265
Il leggendario chitarrista messicano Carlos Santana compie oggi 73 anni

FRASE DEL GIORNO – Alcune canzoni sono come tatuaggi per il tuo cervello: le ascolti e ti si appiccicano addosso. (Carlos Santana)

SANTI DEL GIORNO – Sant’Elia (Profeta), Sant’Apollinare di Ravenna (Vescovo e Martire, celebrato anche il 23 luglio), San Cassiano (Abate di san Saba), Sant’Aurelio di Cartagine (Vescovo), Santa Salomè (Monaca e Martire – Chiese Orientali).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1865 nacquero le Capitanerie di porto. A vigilare sulle coste italiane, sulla sicurezza in mare e sui traffici marittimi è il ‘Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera’, dipendente dalla Marina Militare e operante come ufficio periferico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le Capitanerie vennero istituite da Vittorio Emanuele II col regio decreto n. 2438, firmato a Palazzo Pitti nella allora capitale Firenze.
Nel 1969 sbarco umano sulla Luna. “Ha toccato”. L’entusiastico annuncio del conduttore TV Tito Stagno comunicò ai telespettatori RAI che l’Apollo 11 aveva toccato il suono lunare alle 22.17 ora italiana. Mentre l’inviato da Houston, Ruggero Orlando, riportava le reazioni di gioia nel quartier generale della Nasa, sullo schermo passarono le immagini dell’astronauta Neil Armstrong che, scesi lentamente i gradini della scaletta, toccò la superficie lunare e iniziò una storica passeggiata. Poi commentò con una frase entrata nella storia: “Questo è un piccolo passo per l’uomo, ma un balzo gigante per l’umanità”.
In quell’occasione anche Buzz Aldrin mise piede sul satellite, mentre il 3° astronauta, Michael Collins, rimase nel modulo di comando. L’ultimo a imitare la loro impresa fu lo statunitense Eugene Cernan, con la missione Apollo 17 del 14 dicembre ’72.

NATI DEL GIORNO – Francesco Petrarca (1304-1374), Italia, poeta. Primo esempio di filologo, con la sua opera voluminosa gettò le basi della poesia moderna, anticipando gli aspetti peculiari dell’Umanesimo. Insieme a Dante e Boccaccio fu tra i padri della lingua italiana, contribuendo allo sviluppo della poesia in volgare. Nato ad Arezzo e morto ad Arquà (ribattezzata ‘Arquà Petrarca’), da giovane si dedicò agli studi di grammatica, retorica e dialettica. A 22 anni il fatale incontro con una donna di nome Laura, che fu lo spartiacque nella sua maturazione poetica. Incoronato poeta nel 1341 dal re di Napoli Roberto d’Angiò, si adoperò fino alla morte per riportare la sede papale da Avignone a Roma, senza riuscire a vederlo compiuto.
Giorgio Morandi (1890-1964), Italia, pittore e incisore. Bolognese doc, Giorgio Morandi è annoverato tra i principali artisti italiani del ‘900. Le opere più note ritraggono nature morte, dipinte a olio su tela e distinte dalla luce e dalla qualità pittorica. Gran parte di esse sono oggi raccolte al ‘Museo Morandi’ di Bologna.
Carlos Santana (1947), Messico, musicista. Nato ad Autlán de Navarro, Carlos Augusto Alves Santana non è soltanto uno dei migliori chitarristi rock esistenti, ma anche uno degli artisti che in assoluto ha venduto più dischi: più di 80 milioni in tutto il mondo. Affacciatosi alla ribalta musicale tra gli anni ’70 e ’80 con l’omonimo gruppo, si distinse per i proverbiali assoli di chitarra, spaziando tra più generi come salsa, rock classico, blues e fusion. Dopo un lungo periodo di crisi, alla fine del XX secolo tornò in auge con l’album “Supernatural”, che ottenne 15 dischi di platino negli Usa e 8 Grammy Awards, grazie a brani di successo come “Maria Maria”, “Smooth” e “Corazón Espinado”, eseguiti con altri artisti.
Sebastiano Rossi (1964), Italia, ex-calciatore. Nato a Cesena, giocò da portiere con Cesena, Milan e Perugia. Negli anni ’90, col Milan, vinse 5 scudetti, 3 Supercoppe italiane, 1 Champions, 1 Intercontinentale e 2 Supercoppe UEFA. Detenne il record di imbattibilità in serie A per 22 anni (929′, dal ’93-’94 al ’15-’16), quando Buffon arrivò a 974′.
Denny Méndez (1978), Repubblica Dominicana, modella e attrice. Nata a Santo Domingo come Denny Andreína Méndez de la Rosa, ha passaporto italiano e fu la prima Miss Italia di colore (’96) e l’anno dopo arrivò 4^ a Miss Universo. In seguito recitò a teatro e al cinema, in film e fiction TV (tra cui “Un posto al sole”).

Print Friendly, PDF & Email