Lunedì 17 agosto, 230° giorno
dell’anno, 34^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 136 giorni (bisestile)

0
977
L'attore americano Robert De Niro, oggi 77enne, ha vinto 2 Oscar e 2 Golden Globe

FRASE DEL GIORNO – Invecchiando, le cose diventano più complicate. È quasi terapeutico fare cose semplici con i bambini. (Robert De Niro)

SANTI DEL GIORNO – San Giacinto (Sacerdote), Santa Chiara di Montefalco (Religiosa), San Mirone di Cizico (Sacerdote e Martire), San Mama di Cesarea di Cappadocia, San Nicola (Nicolò) Politi (Eremita in Sicilia), Santa Giovanna della Croce (Jeanne Delanoue, Fondatrice).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1908 proiettato il 1° ‘cartoon’ della storia.
Un clown sfortunato che si trova a fare i conti con oggetti che si trasformano in continuazione, catapultandolo ogni volta in una diversa dimensione: è “Fantoche” (‘fantoccio’), protagonista del film ‘Fantasmagorie’, proiettato a Parigi e considerato universalmente il primo cartone animato della storia. Prodotto dal regista Émile Cohl, il cortometraggio venne ultimato in 3 mesi con la realizzazione di 700 disegni.
Nel 1945 Orwell pubblicò la “Fattoria degli animali”. In un’Europa sconvolta e distrutta dalla Seconda guerra mondiale e minacciata dall’espansionismo della totalitaria Unione Sovietica, che voleva ‘comunistizzare’ il mondo, George Orwell diede alle stampe il primo di due insuperabili capolavori (l’altro fu “1984″), che gli alienò le simpatie del mondo intellettuale di stampo comunista. Proprio il regime stalinista, infatti, si nascondeva dietro l’immagine allegorica della società degli animali.

NATI DEL GIORNO – Mogol (1936), Italia, autore. Nato a Milano, Giulio Rapetti è da mezzo secolo uno dei maggiori parolieri italiani. Noto presso il grande pubblico con lo pseudonimo ‘Mogol’, è ricordato anzitutto per il lungo e fortunato sodalizio artistico con Lucio Battisti (’65-’80), sebbene il suo contributo alla musica leggera italiana sia stato di respiro più largo, fin dai primi anni ’60. Hanno inciso canzoni da lui scritte, fra gli altri, Caterina Caselli, Dik Dik, Equipe 84, Fausto Leali, The Rokes, Bobby Solo, Little Tony, Mango, Riccardo Cocciante, Gianni Morandi, Umberto Tozzi, Adriano Celentano, Mina.
Nel ’59 la SIAE (di cui oggi è presidente) scelse per lui lo pseudonimo ‘Mogol’, in una rosa di 120 nomi proposti da Giulio stesso e inventati a caso. Il 30 novembre ’06 fu autorizzato, con decreto del Ministro dell’Interno, ad aggiungere “Mogol” al proprio cognome. Nel ’08 la regione Valle d’Aosta istituì a suo nome un premio annuale destinato all’autore del miglior testo musicale in italiano. Nel ’16 fu nominato Commendatore dal presidente Mattarella.  Mogol ha 4 figli: Mario, Alfredo (in arte “Cheope”), Carolina, avuti dalla prima moglie Serenella De Pedrini, e Francesco, nato dalla relazione con la pittrice e poetessa Gabriella Marazzi. Oggi è sposato con Daniela Gimmelli, di 33 anni più giovane.
Robert De Niro (1943), Usa, attore. Nato a New York come Robert Anthony De Niro jr., è uno dei mostri sacri del cinema e nelle sue vene scorre sangue italiano: i nonni paterni erano originari di Ferrazzano (CB). Cittadino italiano dal ’06, a 30 anni De Niro portò a casa il 1° Oscar per “Il Padrino II” (’74). Con Martin Scorsese si creò il sodalizio più prolifico, da “Taxi Driver” (’76) a “Toro scatenato” (’80, 2° Oscar), da “Quei bravi ragazzi” (’90) a “Casinò”(’95). La maniacale preparazione del personaggio e la sublime versatilità nell’interpretare i ruoli lo posero al vertice di una generazione di attori: tra i film più famosi da lui interpretati sono da ricordare “Il cacciatore” (’78), “C’era una volta in America” (’84), “Gli intoccabili” (’87) e “Bronx” (’93). Oltre ai 2 Oscar, ha vinto anche 2 Golden Globe.
Nella vita privata De Niro è padre di 6 figli (da 3 donne diverse) e nonno di 4 nipoti: Drena (’71) e Raphael (’76) da Diahnne Abbott (’76-’88); i gemelli Aaron Kendrick e Julian Henry (’95) da Toukie Smith, poi Elliot (’98) e Helen Grace (’11) da Grace Hightower (’97-’18).
Sean Penn (1960), Usa, attore. Nato a Santa Monica (California), è anche produttore, regista e sceneggiatore, tra i più stimati di Hollywood degli ultimi 20 anni. Dopo “Non siamo angeli” accanto a Robert De Niro, si fece apprezzare in “Carlito’s Way” (’93). Passando per l’esperienza di film impegnati (“Dead Man Walking”), arrivò a 2 Oscar: “miglior attore” con “Mystic River” (’03) e con “Milk” (09). La migliore performance in regia la offrì con “Into the Wild – Nelle terre selvagge” (’07). Come attivista Penn si batte contro la guerra e in difesa dei diritti gay e del matrimonio omosessuale. E’ stato sposato con la cantante Madonna (’85), che gli dedicò un album e lo definì ‘il ragazzo più cool dell’universo’, e con l’attrice Colin Wright (’96), da cui aveva già avuto 2 figli, divorziando poi nel ’10. Più avanti si legò  a Charlize Teron (’14-’15), oggi è legato a Leila George D’Onofrio, 32 anni più giovane.

Print Friendly, PDF & Email