Venerdì 28 agosto, 241° giorno
dell’anno, 35^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 125 giorni (bisestile)

0
1600
Martin Luther King il 28 agosto 1963 a Washington, quando pronunciò il celebre discorso "I have a dream"

FRASE DEL GIORNO – Nulla viene dimenticato più lentamente di un’offesa, e nulla più velocemente di un favore. (Martin Luther King). 

SANTI DEL GIORNO – Sant’Agostino (Vescovo e Dottore della Chiesa, protettore di stampatori e teologi), Sant’Ermete (Martire), San Giuliano di Brioude (Martire), San Mosè l’Etiope (di Scete, Anacoreta), San Restituto di Cartagine (Vescovo e Martire),  San Vicinio di Sarsina (Vescovo), Sant’Adelina di Poulangy (Badessa), Santa Gioacchina De Vedruna (Vedova e Fondatrice).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1903 nacque l’Harley-Davidson. Due ventenni, William Harley Arthur Davidson, nel 1901 iniziarono a costruire, pezzo per pezzo, un prototipo di bicicletta motorizzata. Il 28 agosto 1903 cominciarono la produzione dei primi modelli, dando vita alla ‘Harley-Davidson Motor Company’. La svolta si ebbe nel settembre 1907 con la vendita delle prime moto alla polizia, mentre il ‘boom’ vero e proprio iniziò con il primo conflitto mondiale che, intorno agli anni ’20, portò la compagnia di Milwaukee a diventare il primo costruttore di motociclette al mondo. Poi arrivò anche un altro primato: fu la prima moto a raggiungere i 160 km/h. La concorrenza aumentò negli anni, specialmente dal Giappone, ma il mito dell’Harley, col suo rumoroso suono di scarico, rimase immutato.
Nel 1963 celebre discorso di Martin Luther King. “Ho un sogno: che un giorno questa nazione si sollevi e viva pienamente il vero significato del suo credo. Riteniamo queste verità di per sé evidenti: che tutti gli uomini sono stati creati uguali”. Parole scolpite nella storia degli Stati Uniti d’America e della lotta per i diritti dei neri, che furono pronunciate dal pastore Martin Luther King davanti a una folla di 250.000 persone, raccolta al Lincoln Memorial di Washington. L’evento chiuse la “marcia per il lavoro e la libertà” organizzata in protesta contro la mancata approvazione al Congresso, da parte degli Stati del Sud, di un provvedimento del presidente Kennedy che sanciva la ‘parità di diritti tra bianchi e neri’ d’America. Il celebre discorso valse a King il Premio Nobel per la Pace 1964.

NATI DEL GIORNO – Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832), Germania, letterato.  Nato a Francoforte sul Meno e morto a Weimar, fu drammaturgo, poeta e scrittore tra i massimi esponenti della letteratura tedesca. Ritenuto l’ultimo “uomo universale” (colui che eccelle in molteplici campi, dall’arte alla scienza), anticipò la corrente del romanticismo con il celebre romanzo epistolare “I dolori del giovane Werther” (1774). La sua opera più importante fu il “Faust” (1831), alla quale Goethe lavorò per 60 anni. Si occupò di letteratura, arte, musica e filosofia, influenzando grandi pensatori come Hegel e Nietzsche.
Giorgio Bocca (1920-2011), Italia, giornalista. Nato a Cuneo da due insegnanti, fu anche scrittore. Studiò giurisprudenza di Torino e si iscrisse ai GUF (Gruppi universitari fascisti), in cui ebbe anche un ruolo direttivo e divenne noto, a livello provinciale, per i risultati nelle competizioni sciistiche, ricevendo la medaglia d’oro nel ’40 da Benito Mussolini.  Dopo l’8 settembre ’43 aderì alla lotta partigiana, nel dopoguerra scrisse per il giornale ‘Giustizia e Libertà’ collaborando poi con ‘L’Europeo’ e ‘Il Giorno’. Il momento decisivo della carriera fu la fondazione di “La Repubblica” (’76) con Scalfari. Autore di “L’antitaliano”, celebre rubrica de “L’Espresso”, fu presente anche in TV, sulle reti Mediaset, con trasmissioni come “Prima pagina” e “Il cittadino e il potere”.
Shania Twain (1965), Canada, cantautrice. Nata a Windsor come Eilleen Regina Edwards OC, adottò lo pseudonimo ‘Shania Twain’ per questo motivo: il primo è un termine della tribù pellerossa “Ojibwa”, che significa “vado a modo mio”, mentre l’altro è il cognome del 2° marito della madre, di origine “Ojibwa”. Nota come la “regina del Country Pop”, Shania ha venduto più di 100 milioni di dischi ed è l’artista femminile che vanta l’album più venduto di sempre da una una donna (‘Come on over’, oltre 40 milioni di copie).

Print Friendly, PDF & Email