Venerdì 12 giugno, 164° giorno
dell’anno, 24^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 202 giorni (bisestile)

0
1042
Il personaggio di Indiana Jones, interpretato da Harrison Ford, esordì al cinema il 12 giugno 1981

FRASE DEL GIORNO – Un uomo che è stato il preferito indiscusso di sua madre mantiene per tutta la vita la sensazione di essere un conquistatore, quella fiducia nel successo che a volte porta al successo reale. (Sigmund Freud)

SANTI DEL GIORNO – Sant’Onofrio (Eremita, protettore dei lavoratori e dei commercianti di tessuti), San Gaspare Bertoni (Sacerdote), San Basilide (Martire presso Roma), Beata Maria Candida dell’Eucaristia (Carmelitana Scalza), Beato Guido da Cortona (Sacerdote).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1942 Anna Frank iniziò il suo diario. “Subito dopo le 7 andai da papà e mamma e poi nel salotto per spacchettare i miei regalucci. Il primo che mi apparve fosti tu, forse uno dei più belli fra i miei doni”. Inaugurando il suo diario, la piccola Anna Frank, tedesca di nascita ma olandese d’adozione, raccontò l’emozione del risveglio nel giorno del suo 13° compleanno e l’attesa di scartare i regali, tra i quali scoprì con felice sorpresa un diario. Quel diario. Il famoso diario di Anna Frank.
Nel 1967 prima sonda su Venere. ‘Venera’ fu la prima sonda spaziale ad entrare nell’atmosfera di un altro pianeta e a registrare dati. Lanciata dall’URSS, nonostante i danni subiti durante la ricognizione riportò informazioni preziose sull’atmosfera di Venere, svelandone la composizione, in maggioranza di anidride carbonica con poco azoto.
Nel 1981 Indiana Jones debuttò al cinema. Dopo le fatiche di ‘Guerre stellari’George Lucas sfornò il primo capitolo di un’altra saga destinata ad entrare nella storia del cinema d’avventura: quella di “Indiana Jones”. Scrisse lui il soggetto ma lasciò la regia a Steven Spielberg, che ne fece un’opera d’arte di scenografia ed effetti speciali. Con il titolo
I predatori dell’arca perduta” debuttò al cinema il professore e archeologo Henry Walton Jones Jr., per amici e nemici semplicemente Indiana Jones, affidato al grande Harrison Ford. Premiato con 5 Oscar, il film ispirò 3 sequel: “Il tempio maledetto” (’84), “L’ultima crociata” (’89) e “Il regno del teschio di cristallo” (’08). 

NATI FAMOSI – David Rockefeller (1915-2017), Usa, banchiere. Nato a New York, fu una delle persone più ricche del pianeta con un patrimonio che superava i 3 miliardi di dollari al momento della morte (102 anni). Diresse una delle banche più grandi al mondo, la JPMorgan Chase, e fu presidente del MOMA (Museum of Modern Art) di New York, dal ’62 al ’72 e dall’ 87 al ’93. Sesto figlio di John Davison Rockefeller jr, legò la sua fulgida carriera di dirigente d’azienda alla Exxon Mobil, nata dalla “Standard Oil” fondata dal nonno, e alla General Electric. In America fu un noto lobbista, come membro fondatore del ‘Gruppo Bilderberg’ (personalità influenti in campo economico, politico e bancario) e di presidente onorario del Council on Foreign Relations (che pesa sulla politica estera Usa).
Margherita Hack (1922-2013), Italia, scienziata. Insigne divulgatrice, spese la vita intera in difesa della laicità e dell’indipendenza della ricerca scientifica, temi che animarono il suo parallelo impegno in politica nell’area del centrosinistra. Fiorentina doc, seppure di famiglia cattolica e sposata in chiesa fu convintamente atea, divenendo dal 2002 presidente onoraria dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (U.A.A.R.). Chiamata a collaborare con ESA e NASA, fu la prima donna a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste (’64-’87), città dove per 30 anni insegnò astronomia all’Università statale.
Nino Formicola (1953), Italia, comico. Nato a Milano, insieme ad Andrea Brambilla diede vita allo storico duo ‘Zuzzurro e Gaspare’, arrivando al successo grazie a “Drive In”. Il duo passò poi al teatro e ancora in TV, sempre con grande successo, e dopo la morte di ‘Zuzzurro’ (ottobre ’13) Formicola prestò il volto al volontariato di “City Angels”. Nel ’18 vinse la 13^ ‘Isola dei Famosi’, dal giugno ’19 partecipò a “La sai l’ultima?” (Canale 5).
Francesco Renga (1968), Italia, cantautore. Voce tra le più possenti dell’attuale panorama musicale italiano, Pierfrancesco Renga da Udine iniziò a Brescia, dove guadagnò la fama come frontman della rockband ‘Timoria’. Vinse il “premio della critica” a Sanremo ’91 e pubblicò album di successo, su tutti “Viaggio senza vento“, annoverato tra i maggiori capolavori del rock italiano in assoluto. Solista dal ’99, sfondò con l’album “Tracce” (’02) e nel ’05 vinse a Sanremo con il brano “Angelo”. Nel ’16 sfornò il 7° album “Scriverò il tuo nome”, nel ’19 cantò a Sanremo “Aspetto che torni”, presente nell’album “L’altra metà”.
Diego Alberto Milito (1979), Argentina, ex-calciatore. Nato a Bernal, di origini calabresi (i genitori emigrarono da Terranova di Sibari negli anni ’50), iniziò e finì nel Racing Club di Buenos Aires: in mezzo si cimentò con Genoa, Real Saragozza e Inter (608-254). Soprannominato “El Principe”, vinse 2 campionati argentini (Racing), 1 scudetto, 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa italiana, 1 Champions League e 1 Coppa del mondo per club (Inter), realizzando il fantastico ‘Triplete’. Di quella squadra fu il miglior cannoniere, segnando 30 gol in 52 gare nella stagione ’09-’10. In Nazionale giocò poco (25-4) e vinse il bronzo alla Confederatins Cup 2007 in Venezuela.

Print Friendly, PDF & Email