Giovedì 30 luglio, 212° giorno
dell’anno, 31^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 154 giorni (bisestile)

0
1006
La Nazionale Italiana di Pallanuoto ('Settebello') fu campione del mondo 2011 vincendo tutte le partite

FRASE DEL GIORNO – Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare tempo. (Henry Ford) 

SANTI DEL GIORNO – San Pietro Crisologo (Vescovo e Dottore della Chiesa), Santi  Abdon e Sennen (Martiri), Santa Donatella (Martire), Sant’Angelina (Despota di Serbia).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1930 l’Uruguay vinse il 1° Mondiale di calcio. Il pallone aveva già fatto il suo esordio ai Giochi Olimpici ’24 e ’28, con l’Uruguay che vinse entrambi i tornei. Quando si decise di creare un torneo mondiale, la scelta cadde sul paese sudamericano, che vinse pure l’edizione casalinga con 13 nazionali partecipanti. In finale il risultato fu Uruguay-Argentina 4-2.
Nel 1932 primo cartone animato a colori. Con “Flower and Trees” (in italiano “fiori e alberi”) il mondo dei cartoni Disney uscì dalla dimensione in “bianco e nero” per entrare in quella del colore. Il cortometraggio, incluso nella collana ‘Silly Symphonies’, fu il primo ad essere distribuito in ‘Technicolor’. La storia venne ambientata in un prato fiorito dove convivevano, allegramente e in musica, alberi e fiori. Protagonista una coppia di giovani alberi fidanzati, la cui armonia fu minata da un tronco marcio e invidioso. Il successo del cortometraggio unì pubblico e critica, portando alla conquista dell’Oscar, il 1° per Disney. 
Nel 2011 Oro Mondiale per il Settebello. Il torneo di pallanuoto maschile di Shangai si concluse con la vittoria dell’Italia, la terza dopo quelle del ’78 e del ’94. Solo successi per la squadra di Sandro Campagna, che nel girone D superò 17-1 il Sudafrica, 8-5 gli Usa e 7-6 la Germania. Poi nei quarti il Settebello piegò la Spagna 10-6, in semifinale batté la Croazia 9-8 e in finale conquistò l’oro con l’8-7 sui campioni uscenti della Serbia.

NATI DEL GIORNO – Giorgio Vasari (1511-1574), Italia, pittore e architetto. Aretino di nascita, fu anche il primo storico dell’arte italiano. Gran parte di quello che si conosce sulla vita e le opere degli artisti, attivi in Italia dal Medioevo al Rinascimento, lo si deve al trattato ‘Vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori italiani’, pubblicato da Vasari nel 1550 e considerato il 1° libro organico di storia dell’arte (178 biografie). Come architetto realizzò, su incarico di Cosimo I de’ Medici, la ‘Galleria degli Uffizi’, il museo d’arte italiano più visitato e più conosciuto al mondo. Lo stile pittorico, narrativo e privo di pathos, fu influenzato dal primo manierismo: alcuni suoi importanti dipinti, eseguiti per Papa Pio V, sono conservati nel complesso monumentale di Santa Croce a Bosco Marengo (AL).
Henry Ford (1863-1947), Usa, imprenditore. Nato a Dearborn (Michigan), con le sue scelte cambiò lo sviluppo dell’automobile, gettando le basi della futura società dei consumi. Dopo le prime esperienze lavorative alla società d’elettricità di Thomas Alva Edison, inventore della lampadina, e alla Detroit Automobile Company, decise di mettersi in proprio dando vita alla Ford Motor Company. Il suo scopo era abbattere i costi di produzione e far diventare l’automobile un bene per tutti. Su queste basi introdusse in fabbrica la ‘catena di montaggio’, grazie alla quale poté produrre in serie la storica vettura ‘Ford Model T’. Con essa nacque ufficialmente il ‘Fordismo’, cioè la produzione di massa di beni di consumo, poi adottata da tutte le fabbriche statunitensi.
Arnold Schwarzenegger (1947), Austria, culturista e attore. Nato a Thal, è uno dei più popolari attori e produttori di Hollywood, ma per i suoi concittadini della California è anche un politico di primo piano. Formatosi giovanissimo come culturista, vinse 7 volte il titolo di ‘Mr. Olympia’, fu 5 volte Mr. Universo e 1 volta Mr. Mondo. Sul fisico possente costruì la carriera di attore, acquisendo grande fama come interprete del genere ‘action movie’ e “duro” del grande schermo. Laureatosi all’Università del Wisconsin in ‘marketing e business administration’, divenne cittadino americano nel 1983, mantenendo anche il passaporto austriaco. Dopo aver vestito i panni del guerriero ‘Conan’ e del famosissimo  ‘Terminator’, entrò in politica nel partito repubblicano e fu governatore della California dal novembre 2003 al gennaio 2011, mettendo al centro del suo mandato lotta al razzismo, inquinamento e riscaldamento climatico globale.
Gabriele Salvatores (1950), Italia, regista. Nato a Napoli, è uno dei più apprezzati del cinema italiano. Dopo gli inizi con il teatro dell’Elfo, da lui fondato nel ’72, nell’89 produsse “Marrakech Express”, seguito da “Turné” (’90). La consacrazione avvenne nel ’92 col film  “Mediterraneo”, con cui vinse il premio Oscar (miglior film straniero), ottenendo anche 3 David di Donatello e 1 Nastro d’Argento. Nel ’03 diresse “Io non ho paura” e nel ’08 “Come Dio comanda”, entrambi tratti da libri di Nicolò Ammaniti. A settembre ’10 presentò fuori concorso al Festival di Venezia il documentario “1960” , nel ’13 lanciò “Educazione siberiana” e nel ’14 “Il ragazzo invisibile” che vinse 1 David di Donatello.

Print Friendly, PDF & Email