Giovedì 10 settembre, 254° giorno
dell’anno, 37^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 112 giorni (bisestile)

0
824
Il maratoneta etiope Abebe Bikila vinse, corendo scalzo, la maratona olimpica a Roma 1960

FRASE DEL GIORNO Ho smesso di fumare. Vivrò una settimana di più e in quella settimana pioverà a dirotto. (Woody Allen) 

SANTI DEL GIORNO – San Nicola da Tolentino (Sacerdote, protettore di oppressi, infanzia, maternità e monaci agostiniani), Santa Pulcheria (Imperatrice), San Sostene di Calcedonia (Martire), San Teodardo di Tongress (Vescovo e Martire), Sant’Agabio di Novara (Vescovo).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1952 in onda il primo TG italiano. La regata storica di Venezia; i funerali del conte Sforza; la campagna elettorale negli Usa; la corrida portoghese; il Gran Premio di Formula 1 a Monza. Con questi servizi andò in onda, alle 21 di mercoledì 10 settembre, dagli studi Rai di Milano, il primo telegiornale italiano della storia. Affidato allo speaker Riccardo Paladini e sotto la direzione di Vittorio Veltroni (padre di Walter), quel TG fu sperimentale e durò in tutto 15′, senza collegamenti con altre sedi.
Nel 1960 Bikila vinse scalzo la maratona olimpica. L’etiope 28enne Abebe Bikila,  sergente della guardia del Negus, vinse l’oro a Roma ’60 a piedi nudi, non godendo dei favori del pronostico. A 2 km dalla fine della corsa guadagnò la testa della gara e tagliò per primo il traguardo, posto sotto l’arco di Costantino. Sconosciuto e dal fisico mingherlino, stabilì anche il nuovo record olimpico e mondiale col tempo di 2h15’16″2. Quattro anni dopo, a Tokyo ’64, si confermò campione olimpico nella specialità.

NATI DEL GIORNO – Paolo Barile (1917-2000), Italia, giurista. Nato a Bologna, è ricordato anche per la sua attività di politico e avvocato. Fu tra i più autorevoli studiosi di Diritto Costituzionale, visse da vicino i lavori dell’Assemblea Costituente, cui dedicò nel 1946 “Orientamenti per la Costituente”. Allievo di Piero Calamandrei, fu docente universitario a Firenze e studiò il ‘rapporto tra democrazia e mass media’. Fu Ministro dei Rapporti con il Parlamento nel Governo Ciampi, nel ’93. Morì a Firenze.
Liliana Segre (1930), Italia, politica. Superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana. Il 19 gennaio ’18 fu nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Mattarella “per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. Sposata con Alberto Belli-Paci (1951-2007), ha 3 figli: Alberto, Federica e Luciano.
Colin Firth (1960), Inghilterra, attore. Nato a Grayshott, è fra i più apprezzati della scuola inglese di fine anni ’80. Ha la cittadinanza italiana avendo sposato la regista e produttrice italiana Livia Giuggioli. La profonda formazione teatrale, all’insegna dei grandi classici della letteratura inglese, segnò positivamente le sue prime esperienze al cinema, che lo portarono ad avere ruoli da protagonista o co-protagonista. Il primo prestigioso riconoscimento fu la ‘Coppa Volpi’, ricevuta al Festival di Venezia ’09 per il film “A single man”. Il trionfo arrivò l’anno dopo, quando vinse l’Oscar come “miglior attore protagonista” per “Il discorso del re”. Nel sociale promuove il commercio equo e solidale e, attraverso “Survival International”, si batte per i diritti dei popoli indigeni di tutto il mondo. L’ultimo lavoro è “1917”, uscito a Natale ’19 negli Usa e ad inizio ’20 in Italia.
Carlo Silipo (1971), Italia, ex-pallanuotista. Nato a Napoli, alto 2 metri, dall’89 al ’06 giocò con Canottieri Napoli e Posillipo Napoli, vincendo 7 scudetti, 3 Eurolega, 1 Coppa Coppe e 1 Supercoppa. In Nazionale (482), conquistò 6 ori tra Olimpiade, Mondiale, Coppa del Mondo, Giochi del Mediterraneo ed Europei (2). Il caso volle che diventasse Campione del Mondo (Roma ’94) proprio oggi, giorno del suo compleanno: allora infatti il ‘Settebello’ battè in finale la Spagna 10-5. Dal ’07 Silipo è allenatore e fino all’11 sedette sulla panchina del Posillipo. Dal ’17 è il tecnico delle U18 e U19 italiane maschili.

Print Friendly, PDF & Email