Mercoledì 30 settembre, 274° giorno
dell’anno, 40^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 92 giorni (bisestile)

0
1367
Il cantautore romano Renato Zero, 70 anni oggi, con uno dei suoi pittoreschi 'look da concerto'

FRASE DEL GIORNO – Il mondo fa presto a condannare, ma fa fatica a ricordare. (Renato Zero)

SANTI DEL GIORNOSan Girolamo (Sacerdote e Dottore della Chiesa, protettore di dotti, studenti, archeologi, librai, pellegrini, bibliotecari, traduttori), Santa Sofia (Vergine e Martire), Sant’Amato di Nusco (Vescovo), Sant’Onorio di Canterbury (Vescovo),  Sant’Antonino di Piacenza.

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1948 primo fumetto di ‘Tex’. Pistolero dalla mira infallibile, stimato dagli indiani e in lotta contro l’ingiustizia: è il profilo di Tex Willer, eroe del fumetto ideato da Giovanni Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini. Fin dalla prima avventura, “Il totem misterioso”, nei canyon dell’Arizona, per i bianchi è il ranger che non sbaglia un colpo, per gli indiani Navajos è “Aquila della notte”, col cavallo Dinamite piomba addosso ai cattivi. L’amico inseparabile è Kit Carson, mentre il suo cuore batte solo per la moglie Lilyth. Prodotto da Bonelli Editore, Tex è il più longevo personaggio del fumetto italiano e insieme con Superman e Batman è tra i più duraturi del fumetto mondiale.
Nel 1960 debutto TV de ‘I Flintstones’. Uomini dell’età della pietra alle prese con macchine “moderne” davvero originali. Sono i simpatici protagonisti del cartone animato creato da “Hanna&Barbera”, noto in Italia come “Gli Antenati”. Protagonista è Fred, il capofamiglia, che al grido “Yabba-dabba-doo!” coinvolge l’amico Barney Rubble nelle sue incredibili e divertenti avventure, con le mogli Wilma e Betty sempre pronte a consolarli.

NATI DEL GIORNO – Truman Capote (1924-1984), Usa, scrittore e giornalista. Figura di spicco del panorama letterario e giornalistico americano del secondo ‘900, l’inesauribile vena creativa e la grande padronanza di stile lo portarono a produrre eccellenti risultati come romanziere, drammaturgo e sceneggiatore. Nato a New Orleans (Louisiana) come  Truman Streckfus Persons, superò un’infanzia infelice scoprendo la passione per la scrittura, condivisa con l’amica di giochi Harper Lee. Assunse lo pseudonimo ‘Capote’ dal cognome del patrigno e secondo marito della madre, proprio per dispetto alla genitrice, che detestava. Col racconto “Miriam” si costruì la fama di ‘intellettuale dandy’ ed ‘eccentrico frequentatore’ di salotti mondani, dove fece amicizia con importanti personaggi. Molti suoi libri ispirarono versioni cinematografiche, su tutti “Colazione da Tiffany” (’58) e “A sangue freddo” (’66). In una delle ultime interviste rilasciate disse: “Sono un alcolizzato. Sono un tossicomane. Sono un omosessuale. Sono un genio”. Consumato da alcool, farmaci e droghe, si spense nella sua casa di Los Angeles nell’agosto del 1984.
Renato Zero (1950), Italia, cantautore. Romano “de Roma”, nato Renato Fiacchini, soprannominato “Re dei Sorcini” per i suoi numerosissimi fans, è un artista istrionico, capace di unire doti canore e grande abilità interpretativa. Con 29 album in studio e più di 500 canzoni scritte per sé e per altri, è tra i più prolifici del panorama italiano. Le stime dicono abbia venduto circa 45 milioni di dischi. Successi indimenticabili sono “Mi vendo” (’77), “Triangolo” (’78), “I migliori anni della nostra vita” (’95), “Il carrozzone” (’79), “Cercami” (’98). Il cantante, che ebbe in passato relazioni di coppia con Lucy Morante ed Enrica Bonaccorti, ha un figlio: Roberto Anselmi Fiacchini (’73), orfano da bambino, suo ‘bodyguard’ e adottato nel ’03, che lo ha reso nonno di 2 nipotine, Ada e Virginia.
Ettore Messina (1959), Italia, allenatore di basket. Nato a Catania, è tra i più vincenti nel vecchio continente. Giocò solo a livello giovanile fino 16 anni, poi si dedicò al ‘coaching’, con eccellenti risultati: 10 scudetti, 10 Coppe nazionali, 8 Coppe europee (4 Eurolega), 1 argento Europeo con l’Italia (’92-’97), poi ‘assistant coach’ di Gregg Popovich ai San Antonio Spurs in NBA. Di nuovo in Nazionale da novembre ’15 a settembre ’17, ora è il capo allenatore dell’Olimpia Milano.
Giorgio Panariello (1960), Italia, attore e comico. Fiorentino doc, è uno dei volti più amati della TV italiana, dov’è spesso protagonista come showman. Iniziò la carriera in radio insieme a Carlo Conti, proponendo l’imitazione di Renato Zero, uno dei suoi cavalli di battaglia. Approdò in RAI e ottenne ruoli in commedie e film, poi nel ‘06 fu direttore artistico e presentatore del Festival di Sanremo, con Ilary Blasi e Victoria Cabello. Attivo anche a teatro, ha vinto 3 Oscar TV e 1 Telegatto come “personaggio televisivo dell’anno”.
Monica Bellucci (1964), Italia, attrice e modella. Nata a Città di Castello (PG), è considerata una delle donne più belle del mondo. Agnostica, nonostante l’educazione cattolica, parla bene italiano, francese, inglese, spagnolo, portoghese e ha recitato in aramaico, iraniano, serbo e latino. Protagonista dei calendari sexy di “Max” e “GQ”, sfilò per le griffes più importanti e di alcune fu testimonial. Protagonista di “Matrix Reloaded”  (’03), “Matrix Revolutions” (’03),“La Passione di Cristo” (’04), “Baarìa” (’09), “Le meraviglie” (’14), “007 Spectre”, “On the Milky Road – Sulla Via Lattea” (’16), vinse 1 David di Donatello, 1 World Actress Award e 1 Nastro d’argento europeo. Nel ’19 fece parte del cast di “I migliori anni della nostra vita” di Lelouch. Molto apprezzata in Francia, fu sposata (’99-’13) con l’attore Vincent Cassel, col quale ha 2 figlie, Deva (’04) e Léonie (’10). Prima ebbe un breve matrimonio col fotografo Claudio Carlos Basso (pochi mesi) e una relazione di 6 anni con l’attore Nicola Farron.
Martina Hingis (1980), Slovacchia, ex-tennista. Naturalizzata svizzera, vinse 5 titoli del Grande Slam e fu la più giovane n. 1 del mondo (209 settimane). 

Print Friendly, PDF & Email